Sisma nel reatino: Frosinone “adotta” l’Informazione ambientale

[2 novembre 2016]

Il 13° Forum internazionale dell’Informazione per la Salvaguardia della Natura, organizzato dall’associazione Greenaccord Onlus, in collaborazione con il Comune di Rieti, la Regione Lazio, il Ministero dell’Ambiente e il Ministero degli Affari Esteri, si sposta da Rieti a Frosinone.

La situazione di allerta venutasi a creare a causa delle numerose scosse avvenute nelle ultime ore e l’esigenza di non distogliere risorse umane dalle attività di soccorso e monitoraggio degli edifici hanno spinto le autorità locali a lanciare l’idea di un inedito “gemellaggio” con un altra località laziale per non essere costretti a cancellare un evento di alto livello sui temi, di stringente attualità, del rapporto tra uomo, natura, clima che cambia e territori da tutelare.

Sarà quindi Frosinone ad accogliere, dal 3 al 6 novembre prossimi, nell’Auditorium del Complesso di San Paolo Apostolo, gli oltre 100 ospiti del Forum Greenaccord:  tra loro esperti di sviluppo sostenibile, economisti, politici, “Sentinelle del Clima” e giornalisti specializzati in temi ecologici.

“Alla città di Rieti va comunque un caloroso ringraziamento e la nostra disponibilità ad organizzare momenti di incontro con la nostra rete mondiale di giornalisti per sostenere gli sforzi di un territorio che, nonostante le mille difficoltà, sta già lavorando per rimettersi in piedi” ha commentato Alfonso Cauteruccio, presidente di Greenaccord Onlus. “I tragici momenti vissuti nelle ultime settimane e mesi possono essere l’occasione per testimoniare quali danni possa produrre l’uomo quando si dimentica di adattare le proprie azioni alle caratteristiche del territorio che lo ospita. Ma sono anche un’opportunità di rilancio che il mondo dei media deve saper cogliere per sensibilizzare l’opinione pubblica e orientare in senso virtuoso le scelte degli amministratori locali e nazionali. A Frosinone riproporremo il programma integrale di Rieti confidando che sia possibile avere anche le testimonianze di coloro colpiti dai tragici eventi sismici di questi mesi.”.

Il programma del 13° Forum internazionale Greenaccord è stato pensato per anticipare i temi oggetto della Conferenza sul Clima COP22 di Marrakech in programma a metà novembre ma soprattutto per sottolineare l’importanza di “azioni dal basso” per salvare il Pianeta dalle conseguenze del surriscaldamento globale. Obiettivo: aiutare la società civile nella sua azione di monitoraggio e fare in modo che il mondo dei media non distolga lo sguardo dagli allarmi lanciati nel tempo dal mondo accademico sui drammi connessi a climate change e surriscaldamento globale. Per questo, al Forum saranno presenti, tra gli altri, Robert Costanza, professore di Economia ecologica all’Australian National University; Riccardo Valentini, del Centro Euromediterraneo sui Cambiamenti climatici; Michael Renner, analista del Worldwatch Institute; Joan Martinez Alier, docente dell’università Autonoma di Barcellona.

Insieme a loro e a importanti esponenti politici italiani e internazionali, arriveranno a Frosinone anche le tante storie di “Climate savers”: vere e proprie Sentinelle del Clima, provenienti da tutti i continenti, che con le loro azioni hanno denunciato le violazioni degli ecosistemi e dei diritti delle comunità locali o hanno proposto iniziative di contrasto ai cambiamenti climatici.

Le sessioni di lavori sono state riconosciute valide dall’Ordine dei Giornalisti per la formazione professionale ma suddivise in due moduli. Per i giornalisti che vi prenderanno parte, previa iscrizione sul sito S.I.Ge.F (www.sigef-odg.lansystems.it), verranno riconosciuti 8+16 crediti.