Venerdì 20 aprile nuovo appuntamento con Areaperta. Si parla di detriti spaziali

[18 aprile 2018]

Venerdì 20 aprile alle 15 nuovo appuntamento con il ciclo di seminari “Areaperta-Incontri e confronti con la scienza” nell’Auditorium dell’Area della Ricerca del Cnr di Pisa. La caduta sulla Terra della stazione orbitante cinese Tiangong-1 ha riportato alla ribalta il problema dei detriti spaziali.  Il ricercatore dell’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione del Cnr di Pisa Luciano Anselmo ci mostrerà come le principali agenzie spaziali affrontano questa situazione, che minaccia le loro future attività, causando collisioni, anche catastrofiche, con satelliti operativi o con veicoli spaziali abitati, per non parlare del rientro incontrollato di oggetti massicci sulla superficie terrestre. Il probabile dispiegamento, nei prossimi anni, di megacostellazioni costituite da diverse migliaia di satelliti non può che aggravare il problema, se non gestito in maniera molto innovativa e appropriata, elaborando e facendo accettare a livello internazionale politiche spaziali a lungo termine per la sua mitigazione e, possibilmente, soluzione duratura.

Luciano Anselmo ha partecipato a diversi progetti spaziali nazionali e internazionali, tra i quali il primo satellite geostazionario italiano (SIRIO), la missione STS-52 dello Space Shuttle Columbia, e una fase preparatoria della Stazione Spaziale Internazionale. Anselmo è uno dei maggiori esperti europei di dinamica del volo spaziale e a giugno diventerà per due anni presidente del Gruppo di Lavoro dell’Inter-Agency Space Debris Coordination Committee (IADC) che si occupa dell’elaborazione delle linee guida per mitigare il problema dei detriti spaziali su scala globale, coinvolgendo le principali agenzie spaziali e le Nazioni Unite.