Viaggio con NaturArte sul Massiccio del Sirino

[13 aprile 2015]

Emana suoni incontaminati e freschi odori di selvatico. Accoglie i suoi visitatori in un abbraccio paterno. Libera gli animi nelle atmosfere più suggestive. E’ questo il Massiccio del Sirino. E’ questa una delle montagne più imponenti della Basilicata. E’ anche il luogo che ospiterà il terzo evento di NaturArte, quest’anno alla seconda edizione, nel week end del 24-25-26 aprile.

Il “festival della natura”più famoso dei Parchi della regione Basilicata si svolgerà tra il borgo di Lagonegro, il Monte Sirino e Il Micromondo – Parco Tematico Sulla Geologia. Sarà un viaggio affascinante tra natura, storia e cultura di un angolo del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano.  Dai mille tesori nascosti si rivelerà ai visitatori come terra dai tanti volti e dai sapori più originali.

L’antico borgo di Lagonegro, ai confini con la Campania, conserva come in uno scrigno rarità da scoprire: tele e affreschi rupestri di grande valore artistico. Tra queste la tela attribuita al Mattia Preti, allievo del Caravaggio, raffigurante i Santi Domenico e Francesco. Una delle sue opere più importanti è stata custodita nel Convento di San Francesco di Lagonegro e verrà esposta, per l’occasione, nello storico Palazzo Corrado. Suggestivo anche l’affresco rupestre medioevale di San Michele Arcangelo.

In una scoperta continua delle eccellenze di un borgo ancora poco conosciuto, si apprende che Lagonegro ha dato i natali a molte personalità rilevanti e a molti estri dal genio inconfondibile. Tra questi il famoso geologo Giuseppe De Lorenzo, al quale si attribuisce il manoscritto autografo, prima traduzione di un testo buddista; ma anche al cuoco Antonio Camuria, autore di un ricettario risalente al 1524 e forse vissuto alla corte dei Carafa. La vita di De Lorenzo sarà il fulcro della Tavola Rotonda nella sede de Il Micromondo di Nemoli dove figure istituzionali ed esperti di settore discuteranno dell’importanza dei geositi come attrattori turistici.

Per un NaturArte all’insegna delle curiosità, Artigianando sarà l’evento che vorrà mettere in risalto le specificità artigianali dell’area. Orologiai, lattonieri collaboratori del famoso architetto Renzo Piano, ma anche i più innovativi cake designer esporranno i loro capolavori nella rassegna dell’artigianato dalla storia antichissima. I gusti tradizionali verranno, invece, assaporati nelle degustazioni dei piatti più originali, preparati ad hoc dai ristoratori del luogo.

Spiccata anche la creatività degli artisti di questo antico angolo della Basilicata, dalla cultura misteriosa. Il famoso pianista e polistrumentista Giacomo Aula, originario della cittadina e che cavalca da anni le scene berlinesi, ne è la testimonianza più vera. Con le note del suo piano sarà il protagonista indiscusso dell’evento Sofisticando in musica. Emblema del gene creativo dell’area sono anche i Libero ArbiTRIO, che si presenteranno ai visitatori di NaturArte con brani ispirati dai luoghi natii, come Abbracciati in riva al lago o My woods. Dall’impronta decisamente sincretistica è lo spettacolo proposto, invece, dagli Smania Uagliuns che in una metamorfosi con la natura si esibiranno nell’Anfiteatro “Nicola Pesce” di Nemoli.

L’incantevole magia della natura del Monte Sirino, potrà essere vissuta a pieno percorrendo il sentiero trekking di NaturArte, sulle sponde del lago Laudemio (il lago glaciale più a sud d’Europa) o il percorso in mountain bike lungo i sentieri più impervi della montagna. Con il conduttore Rai Massimiliano Ossini e il presidente AIDAP Andrea Gennai, i visitatori si intratterranno sulle alture della montagna in un dibattito 2.0 dallo stile innovativo, sui temi della natura e della biodiversità.

Scarica il programma di NaturArte 2015 dal sito: www.naturartebasilicata.it o dal sito del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano