X Congresso Nazionale di Teriologia – Aprile 2016, presso la Riserva Nat. Monte Rufeno, Acquapendente (VT)

[6 maggio 2015]

Avrà luogo presso Acquapendente (VT), dal 20 al 23 aprile 2016, il decimo Congresso Nazionale di Teriologia, organizzato dall’Associazione Teriologica Italiana (ATIt), in collaborazione con l’Agenzia Regionale dei Parchi del Lazio (ARP), il Comune di Acquapendente (VT) – ente gestore della Riserva Naturale Monte Rufeno, sede del Congresso – e la Società Italiana di Ecopatologia della Fauna (SIEF). Come da tradizione, il Congresso sarà l’occasione per fare il punto a livello nazionale sulle ricerche scientifiche in atto riguardanti i mammiferi, il gruppo di animali vertebrati di cui fa parte anche l’uomo. Il convegno costituirà inoltre un importante momento di incontro per promuovere collaborazioni e sinergie professionali tra gli esperti di mammiferi a tutti i livelli: studenti, liberi professionisti e ricercatori.

Il Congresso sarà articolato in 4 sessioni tematiche:

– Mammiferi, ecologia, evoluzione e comportamento;

– Mammiferi alloctoni: impatti, controllo e mitigazioni”, in collaborazione con il Progetto LIFE USAVEREDS;

– Tassonomia, monitoraggio e conservazione dei Mammiferi;

– Mammiferi: impatti ecopatologici, antropici e gestione.

Le sessioni saranno affiancate da due workshop (“Fauna e comunicazione: come fronteggiare le bufale in campo faunistico” e “Mammiferi e Rete Natura 2000”), da un laboratorio sul riconoscimento degli Sciuridi alloctoni (il gruppo a cui appartengono gli scoiattoli) e da una tavola rotonda durante la quale sarà presentato il Progetto Atlante Italiano dei Mammiferi (therio.it).

Collateralmente, accanto alla consueta assemblea dei soci ed elezione delle cariche statutarie, altri eventi

agevoleranno lo scambio di idee e discussioni tra i soci: l’evento “ProiettATIt”, che consiste in una rassegna di cortometraggi, video montati da fototrappole e documentari a tema teriologico, e l’evento “AffamATIt…anche di scienza”, un aperitivo durante il quale saranno commentati e letti i poster esposti.

L’evento si concluderà con la tradizionale cena sociale e con l’asta dell’ATIt. Successivamente, sulla scia di quanto organizzato durante lo scorso congresso svoltosi a Civitella Alfedena (http://biocenosi.dipbsf.uninsubria.it/atit/comunicati/Comunicato_fine_congresso_nazionale_teriologia_2014.pdf), la serata continuerà con il Forno in piazza, durante il quale si assisterà alla parte finale della forgiatura di una statua con due caprioli, un maschio e una femmina, che sarà donata dall’associazione all’ente ospitante.

Durante il Congresso sarà assegnato il Best Paper Award 2016, un premio di 500 euro per il miglior articolo pubblicato da un giovane teriologo su Hystrix, the Italian Journal of Mammalogy. Maggiori informazioni, insieme alla scheda per iscriversi sul sito dell’ATIt: http://biocenosi.dipbsf.uninsubria.it/congressi/