“Anche Sei Toscana interessata al progetto Rimateria. Può essere un volano per il territorio dove opera il gestore”

[22 settembre 2015]

Anche Sei Toscana è interessata al progetto Rimateria. A confermarlo è Eros Organni, l’amministratore delegato di Sei Toscana, il gestore unico dei rifiuti delle province di Arezzo, Siena e Grosseto che, fra poche settimane, avvierà la gestione dei rifiuti anche nei sei comuni della Val di Cornia. “Riteniamo che il progetto presentato da Caramassi sia molto interessante – commenta Organni – perché potrebbe rappresentare un’occasione di sviluppo per il territorio e le imprese che vi operano. Sei Toscana, grazie alla sua specifica compagine societaria che conta anche su cinque soci industriali, oltre che al legame stretto con il territorio, potrebbe rappresentare il partner ideale per la riuscita di questo piano. Grazie all’esperienza, al know how e alle qualifiche proprie dei suoi soci industriali infatti, si potrebbero realizzare quelle sinergie utili a creare una filiera produttiva competitiva in materia di riciclo. Per questo motivo confermiamo la disponibilità della società ad approfondire ogni aspetto legato al progetto presentato da Caramassi, con l’augurio che si possa trovare al più presto un’intesa utile a rilanciare l’economia del territorio e, allo stesso tempo, capace di intervenire in modo concreto nella bonifica e salvaguardia dell’ambiente della Val di Cornia attivando percorsi virtuosi di valorizzazione della materia”.