ARPAT non ha fatto alcun ponte

[7 gennaio 2015]

Nell’articolo pubblicato oggi 7 gennaio 2015 sul quotidiano Il Tirreno, dal titolo “Quel maxi-ponte senza preavviso degli uffici pubblici”, si cita anche ARPAT, definendola “a mezzo servizio”, dopo un contatto con il centralino dell’Agenzia.

Francamente non si capisce da cosa l’autore dell’articolo abbia ricavato la sua convinzione, che non corrisponde affatto alla realtà, ma sembra semplicemente voler cavalcare una tendenza di moda a denigrare la pubblica amministrazione, anche quella che ogni giorno funziona e garantisce l’effettuazione di servizi essenziali per la nostra comunità.

Infatti ARPAT non ha fatto alcun “ponte” nel periodo delle festività di fine anno (25 dicembre – 6 gennaio) ed è stata regolarmente attiva come sempre.

In ogni caso si ricorda che il centralino non è l’interfaccia principale fra l’Agenzia ed i suoi utenti, che sono invece: per i cittadini l’Ufficio Relazioni con il Pubblico; per i giornalisti l’Ufficio Stampa e per gli enti la Direzione ed i responsabili delle strutture territoriali.

Comunque si riassume di seguito la situazione dei giorni scorsi:

  • tutte le sedi dell’Agenzia sono rimaste aperte nei giorni non festivi (29, 30 e 31 dicembre; 2 e 5 gennaio). Nella giornata di lunedì 5 gennaio, era presente, fra gli altri nella sede di Via Porpora a Firenze, il Direttore Tecnico ed alcuni dei dirigenti. I responsabili delle strutture territoriali (o loro sostituti) hanno in ogni caso in dotazione un cellulare di servizio ed il centralino dell’Agenzia, se necessario, può sempre rintracciarli (la rubrica con i numeri interni di tutto il personale è disponibile sul sito Web)
  • al di fuori del normale orario di apertura dell’Agenzia è attivo il servizio di pronta disponibilità (ore serali e notturne, giorni festivi) per situazioni di emergenza ambientale, attivabile da parte degli enti attraverso la sala operativa della Protezione Civile (http://www.arpat.toscana.it/attivita/supporto-tecnico-scientifico/emergenze-ambientali )
  • l’Ufficio Relazioni con il Pubblico ha regolarmente funzionato in questi stessi giorni, garantendo le risposte alle richieste di informazioni e segnalazioni ambientali al numero verde 800800400 (che per la cronaca lunedì 5 gennaio ha funzionato come di consueto dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00, gestendo in quel giorno n.6 contatti con il pubblico) ed alla casella di posta elettronica urp@arpat.toscana.it (per approfondimenti sulle modalità di contatto con ARPAT vedi http://www.arpat.toscana.it/contact-info );
  • l’Ufficio Stampa dell’Agenzia è sempre reperibile per i giornalisti sul cellulare di servizio del responsabile, anche nei giorni festivi, ed i relativi riferimenti sono disponibili sul sito Web.