Comune di Cortona e Sei Toscana insieme per la riorganizzazione e il miglioramento dei servizi di raccolta

[29 giugno 2018]

Riorganizzare e migliorare il servizio sul territorio anche attraverso la sperimentazione di nuovi sistemi innovativi di raccolta da integrare con quelli attualmente utilizzati. E’ quanto concordato dall’amministrazione comunale di Cortona e Sei Toscana nell’incontro che si è svolto fra l’amministratore delegato, Marco Mairaghi e il direttore tecnico, Giuseppe Tabani con il sindaco, Francesca Basanieri e l’assessore all’ambiente, Andrea Bernardini. Due ore di faccia a faccia che sono servite ad analizzare insieme tutte le proposte messe sul tavolo dal gestore per una possibile riorganizzazione del sistema di raccolta, con un obiettivo tanto semplice quanto importante: migliorare il servizio, rendendolo più efficace ed efficiente, sia sotto l’aspetto logistico-organizzativo, che su quello ambientale ed economico. A partire dal prossimo mese di settembre anche Cortona attiverà una raccolta dei rifiuti tramite l’utilizzo di attrezzature intelligenti. I nuovi cassonetti, che saranno posizionati in via sperimentale in alcune zone della città, potranno essere utilizzati tramite la 6Card, la tessera magnetica che permetterà di identificare ogni conferimento dei rifiuti ad uno specifico intestatario di utenza Tari. Un nuovo metodo di conferimento che potrebbe consentire di introdurre progressivamente una tariffazione puntuale legata all’effettiva produzione dei rifiuti e al reale impegno dei cittadini nella differenziazione dei materiali. “Siamo molto soddisfatti di questo incontro – commenta Marco Mairaghiamministrato delegato di Sei Toscana – che conferma ancora una volta l’attenzione che l’amministrazione pone da sempre alle tematiche relative alla gestione dei rifiuti, rendendo questo territorio un contesto ideale per la sperimentazione e per l’innovazione. Abbiamo concordato un cronoprogramma di interventi e sono sicuro che tutto questo ci permetterà di migliorare ed efficientare il servizio. Abbiamo proposto al Comune anche l’innovativo progetto legato al recupero del percolato tramite piante che stiamo portando avanti assieme allo scienziato di fama mondiale Stefano Mancuso. Vedremo se sarà possibile adottarlo per la gestione post mortem della vecchia discarica comunale. Nei prossimi giorni continueremo i nostri incontri con le altre amministrazioni comunali del territorio servito”. “Siamo soddisfatti di come funziona il servizio del porta a porta nel nostro territorio – dichiara il sindaco di CortonaFrancesca Basaieri –, i cittadini hanno risposto bene e la raccolta sta andando a regime anche nelle frazioni ma vogliamo sempre migliorare e far evolvere il servizio verso una maggiore efficienza e verso la gestione puntuale del rifiuti. Per questo abbiamo raccolto le esigenze dei cittadini e programmato assieme a Sei Toscana una serie di interventi sia sul centro storico di Cortona che sulle frazioni ancora non servire dal servizio. Spero che avvieremo nuovi servizi per il centro storico per le utenze domestiche e anche non domestiche, ma anche nuove tipologie di raccolta per le frazioni di nuova attivazione”.