Dichiarazione ambientale, pieni voti dall’ente di certificazione

[24 giugno 2015]

Venerdì 5 giugno si è concluso positivamente l’iter di verifica della Dichiarazione ambientale. Il documento, aggiornato al 2014, ha soddisfatto in pieno le richieste e le aspettative dell’ente di certificazione (Rina) che non ha rilevato nessuna “non conformità” sulla gestione degli impianti.
Un obiettivo importante quello raggiunto, perché la verifica dell’ente di certificazione è da considerare il primo passo verso la riconferma della registrazione Emas, il massimo riconoscimento europeo in tema di sostenibilità ambientale, ottenuta di recente per tutti gli impianti (termovalorizzatore, impianto di selezione, compostaggio e valorizzazione di Cortine, discarica e compostaggio di Poggio alla Billa, discarica di Torre a Castello). Nel mese di maggio si è inoltre concluso l’iter per il mantenimento delle tre certificazioni ISO 9001 (Qualità), ISO 14001 (Ambiente) e ISO 18001 (Sicurezza).
La Dichiarazione ambientale, descrive e illustra gli aspetti ambientali delle attività, e in particolare: le informazioni sull’efficienza ambientale e su come questa viene mantenuta e migliorata nel tempo; la valutazione degli aspetti ambientali diretti ed indiretti connessi con le attività in questione; i dati quantitativi concernenti la produzione di rifiuti, il consumo di materie prime e di energia; le emissioni in atmosfera; l’utilizzo delle risorse. La Dichiarazione è a disposizione per la consultazione sul sito aziendale www.sienambiente.it.