“Differenziamo-ci”, al via il progetto dell’Isis Valdarno sulla raccolta differenziata

[22 novembre 2018]

Prende il via “Differenziamo-ci”, il progetto per una corretta raccolta differenziata a scuola, nato dalla collaborazione tra l’Istituto sangiovannese Isis, l’Amministrazione comunale di San Giovanni Valdarno, Csai e Sei Toscana e che rappresenta di fatto un nuovo step del più ampio progetto “A caccia di rifiuti”, promosso insieme a Csai, dal portale Valdarno24 e patrocinato dai Comuni di Montevarchi, San Giovanni e Terranuova. L’obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza degli studenti e far comprendere loro la necessità di preservare il pianeta partendo proprio dai rifiuti, dal loro utilizzo, smaltimento e recupero. 2Gli studenti – ha spiegato Maria Cristina Viglianisi, referente del progetto per l’istituto – si approcciano con modalità ludica al valore di una selezione corretta dei rifiuti. Giunti alla terza edizione abbiamo sentito l’esigenza di alzare il tiro, diventando anello di congiunzione nel ciclo della gestione. Grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale, Csai e Sei Toscana, nelle nostre tre sedi, Itt ‘Ferraris’, Ite ‘Severi’ e Ip ‘Marconi’, sono stati sistemati i contenitori per multimateriale, indifferenziato, carta e plastica”. Da ieri, dunque, gli scarti dei tre plessi verranno ritirati a domicilio dagli operatori di Sei Toscana “ampliando il raggio d’azione – ha ricordato l’assessore David Corsi – del porta a porta già in funzione nel centro storico e al Ponte alle Forche. Bisogna insistere sul concetto perché nonostante vi siano tutti i mezzi per differenziare ancora molti cittadini stentano ad aderire”. Aldo Ferretti, responsabile della comunicazione di Csai, ha riepilogato i vari passaggi di “A caccia di rifiuti” che si protrarrà fino ad aprile. «Consolidate le lezioni in aula, le visite guidate per conoscere gli impianti, quest’anno la novità è una caccia al tesoro virtuale su Valdarno24 che coinvolgerà gli alunni via sms o whatsapp con domande tematiche”.