Il divieto permanente alla balneazione nel porto della Marina di Scarlino c’era anche negli anni scorsi

[6 giugno 2014]

Sulla stampa quotidiana locale di Grosseto si afferma che ARPAT avrebbe inserito da quest’anno il divieto permanente di balneazione nel porto turistico della Marina di Scarlino che negli anni precedenti non ci sarebbe stato, mentre era presente anche negli anni scorsi.

I divieti di balneazione nelle aree portuali sono istituiti con ordinanze delle Capitanerie di Porto e recepiti annualmente in un decreto della Regione Toscana. I Comuni poi devono provvedere a segnalarli con apposita cartellonistica in loco.

Nel rapporto annuale che ARPAT predispone sui risultati delle attività di controllo sono indicati (vedi ad esempio quello del 2012 http://www.arpat.toscana.it/documentazione/catalogo-pubblicazioni-arpat/il-controllo-delle-acque-di-balneazione-stagione-2012.

Inoltre ARPAT, nello sforzo costante per mettere sempre più a disposizione di tutti le informazioni ambientali possedute, ha reso sempre più chiare queste notizie (vedi ad esempio elenco dei divieti permanenti di balneazione pubblicato quest’anno http://www.arpat.toscana.it/temi-ambientali/acqua/balneazione/divieti-di-balneazione/balneazione-divieti-permanenti-stagione-in-corso.

Può darsi che le considerazioni contenute nell’articolo citato siano influenzate da questa informazione più chiara e diffusa.