Enel e ministero ambiente insieme per la formazione dei funzionari pubblici cinesi

[16 maggio 2014]

Roma, 16 maggio 2014 – La Fondazione Centro Studi Enel rinnova anche nel 2014 la propria partecipazione al Programma di Formazione Avanzata Sino-Italiano sulla Gestione dell’Ambiente e lo Sviluppo Sostenibile, promosso dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare e dedicato a funzionari pubblici cinesi. L’accordo vede la partecipazione anche della VIU, la Venice International University, responsabile per l’organizzazione e il coordinamento tecnico-scientifico dell’intero programma.

Il Programma di Formazione Avanzata, che si inserisce nelle attività di cooperazione bilaterale tra Italia e Repubblica Popolare Cinese, è attuato di concerto con istituzioni cinesi quali il Ministero della Scienza e della Tecnologia, il Ministero per la Protezione Ambientale, la Commissione Nazionale per le Riforme e lo Sviluppo, il Ministero per l’Industria e la Tecnologia Informatica, l’Accademia cinese delle Scienze Sociali, nonché con importanti amministrazioni locali, quali le Municipalità di Pechino, Shanghai e Tianjin. Nei dodici anni di vita del Programma, oltre diecimila funzionari pubblici cinesi hanno potuto beneficiare delle attività di formazione organizzate in Italia e Cina dalla VIU.

Con la propria partecipazione, iniziata nel 2012, la Fondazione Centro Studi Enel ha permesso al programma di estendere ulteriormente l’offerta formativa sui temi delle politiche energetiche e del clima, delle tecnologie di generazione tradizionale e da fonte rinnovabile, della gestione delle reti intelligenti e della mobilità elettrica, trasferendo le migliori pratiche di Enel e organizzando visite a impianti e laboratori del Gruppo.