Fabbrini: «Proseguiremo questo cammino con l’impegno nella sperimentazione»

[14 giugno 2017]

Cresce, nel 2016, l’energia pulita prodotta dagli impianti di Sienambiente e migliora il rapporto tra consumi e produzione, rispetto al 2015, con un saldo a favore di quest’ultima. E’ in estrema sintesi quanto emerge dal Bilancio energetico 2016, il documento di analisi, valutazione e rendicontazione che mette a confronto l’energia prodotta e quella consumata da Sienambiente e dalle sue società partecipate.

Un quadro in positivo, caratterizzato da buoni risultati nella riduzione dei gas serra, che descrive i benefici ambientali derivanti dai vari settori di attività e pone le basi per i progetti di miglioramento che verranno realizzati tra il 2017 e il 2018.

«Si tratta di dati che testimoniano l’impegno di Sienambiente nella riduzione dei gas climalteranti ottenuti grazie agli investimenti nel settore delle energie rinnovabili e della green economy – ha dichiarato il presidente di Sienambiente Alessandro Fabbrini – Un percorso che vogliamo proseguire, oltre che con le nostre attività, promuovendo e sostenendo l’innovazione e la sperimentazione attuata nella ricerca Life Re-Mida, un progetto europeo di cui siamo partner il cui obiettivo è lo sviluppo di tecnologie innovative utili alla riduzione delle emissioni causa dell’effetto serra».