FIRENZE: L’ENERGIA DI ENEL PER LA MOSTRA “PICASSO E LA MODERNITÀ SPAGNOLA”

[18 settembre 2014]

Firenze, 18 settembre 2014 – Enel è da sempre impegnata per la valorizzazione produttiva, ma anche culturale e artistica dei luoghi in cui opera: il sostegno alla mostra “Picasso e la modernità spagnola”, organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze in collaborazione con il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia di Madrid, si inserisce in questo contesto di comune impegno per lo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio fiorentino.

“Enel – ha detto durante la conferenza stampa di presentazione Giuseppe Meduri, Coordinatore affari istituzionali di Enel Centro Italia – opera insieme al Comune e alle Istituzioni per far sì che a Firenze il grande patrimonio artistico e culturale costituisca un elemento per uno sviluppo di qualità che comprende l’innovazione tecnologica, le Smart Cities e la mobilità elettrica, temi su cui Enel è leader. Inoltre, Enel in Spagna attraverso Endesa sostiene il Museo Picasso a Barcellona e questo dà un valore ancora maggiore a questa collaborazione con la Fondazione Palazzo Strozzi e con questa mostra di grande livello su Picasso e la modernità spagnola”.

Enel è la più grande azienda elettrica d’Italia e la seconda utility d’ Europa. É uno dei principali operatori nei settori dell’elettricità e del gas di Europa e America Latina. Il Gruppo è presente in 40 paesi del mondo su 4 continenti, dalla generazione con una capacità installata di oltre 94 GW alla distribuzione di elettricità e gas con circa 61 milioni di clienti grazie a una rete di oltre 1,9 milioni di chilometri. In Italia, più di 3 GW sono prodotti da impianti rinnovabili sono gestiti attraverso Enel Green Power. Enel è presente in Toscana con la produzione, distribuzione e vendita dell’energia elettrica. In particolar modo, le eccellenze toscane sono costituite da un servizio elettrico eccellente per tutta la regione; dall’attività di Enel Energia che con l’iniziativa Enel Green Solution porta l’efficienza energetica nelle abitazioni e nelle aziende attraverso soluzioni tecnologiche innovative; dalla geotermia, una storia tutta toscana lunga più di due secoli che da Larderello all’Amiata costituisce un patrimonio energetico, ma anche economico, turistico e culturale per la regione; dallo sviluppo della mobilità elettrica con i progetti sperimentali e le installazioni di colonnine elettriche a Pisa, Forte dei Marmi, Cascina, Volterra, Livorno a cui si aggiungono altri progetti che stanno per partire, tra cui Firenze; dal Centro Ricerca Enel di Pisa e dall’area sperimentale di Livorno, in cui vengono pensati e testati numerosi progetti internazionali; dalle tante iniziative in materia di innovazione anche nella città di Firenze, a partire dai progetti Smart Grids e Smart Cities.