Igiene ambientale, sciopero nazionale spostato al 13 e 14 luglio

[9 luglio 2016]

Le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Fiadel, accogliendo le richieste della Commissione di Garanzia, hanno deciso di differire l’azione di sciopero nazionale del comparto di igiene ambientale (inizialmente prevista per l’11 e 12 luglio) al 13 e 14 luglio prossimi. Lo sciopero, che interesserà tutto il territorio nazionale, è stato indetto per il rinnovo del Contratto Collettivo. Sei Toscana, quale incaricata della gestione dei rifiuti nel territorio dell’Ato Toscana Sud, informa la cittadinanza che potranno pertanto verificarsi nei due giorni indicati disagi e criticità correlate a tutte le attività aziendali, ed in particolare allo spazzamento, alla raccolta rifiuti porta a porta, allo svuotamento dei cassonetti, ai centri di raccolta nonché alle attività legate al numero verde. Il gestore comunica che saranno comunque garantiti tutti i servizi minimi previsti dalla legge 146/90 e successive modifiche e dell’accordo nazionale di settore del 1 marzo 2001, tra cui la raccolta presso mercati settimanali, mense di enti assistenziali, presso gli ospedali e case di cura, presso le stazioni ferroviarie e marittime, presso caserme e carceri. Tra i servizi minimi che saranno garantiti vi è inoltre lo spazzamento limitatamente a piccole porzioni (pari al 20% circa) dei centri storici e aree di interesse turistico museale.