Il riciclo made in Tuscany buca il video a tempo di rap

[8 ottobre 2015]

L’eccellenza toscana nella valorizzazione dei materiali riciclabili delle raccolte differenziate e nel riciclo delle plastiche miste, che altrove sono destinate prevalentemente al recupero energetico, continua ad attrarre l’attenzione dei media italiani.

Sabato 10 ottobre lo stabilimento di Pontedera che ospita gli impianti di Revet e Revet Recycling si trasformerà infatti nel set cinematografico di un video musicale.

Protagonista il rapper Marco Lena in arte Blebla, che girerà in Revet le scene che accompagneranno la sua canzone “Non Mi Rifiuto”, un progetto fortemente voluto dal delegato Anci all’energia e rifiuti Filippo Bernocchi, e prodotto da Ancitel energia e ambiente con il patrocinio del ministero dell’Ambiente.

Comparse d’eccezione in questo video musicale, i bambini della classe quarta della scuola elementare Suore Stimmatine di Borgo San Lorenzo. All’interno delle aree di stoccaggio di Revet sarà infatti ricreata l’aula di una scuola: a fare da pareti, banchi, sedie e scrivania le balle di rifiuti già selezionati da Revet nel proprio impianto, dove appunto vengono portate per la preparazione al riciclo, le raccolte differenziate di quasi tutta la Toscana.

Il rapper farà dunque da insegnante, mostrando ai ragazzi cosa e dove si butta, per poi continuare le riprese proprio sull’impianto, sui nastri di selezione ottica dei materiali così come fra gli sceglitori Revet, dipendenti a cui è demandato il delicato compito di effettuare l’ultima selezione manuale dei rifiuti che giungono alla fine del loro percorso di selezione.

Non mi rifiuto” è una canzone-progetto dal forte spirito educativo, che vuole andare a intercettare, attraverso le condivisioni social, tutta quella fascia di giovanissimi cittadini che saranno chiamati in futuro ad operare scelte sempre più sostenibili e responsabili.

Nella giornata di sabato 10 ottobre sarà prevista una finestra oraria in cui giornalisti, fotografi e operatori dei media, potranno incontrare la troupe al lavoro sull’impianto.