Inaugurato un nuovo spazio verde con il compost “Terra di Siena”

[22 aprile 2015]

Il nuovo spazio inaugurato in un’area adiacente la scuola elementare di Buonconvento, è stato concimato con il compost “Terra di Siena”, l’ammendante prodotto dagli impianti di Sienambiente. Con questa iniziativa, cioè con la piantumazione di 50 alberi e la consegna alla scuola G. Pascoli, prima classificata nella raccolta di bottiglie in pet e tappi di acciaio, si è concluso progetto Can You RePET? promosso dall’Associazione Straligut Teatro, in collaborazione con Legambiente.

La singolare gara ecologica, a cui hanno partecipato 1.300 alunni delle scuole primarie dei 5 comuni partner del progetto (Monteroni d’Arbia, Sovicille, Siena, Buonconvento, Murlo), ha permesso di raccogliere in totale 18.500 bottiglie e 2.100 tappi, ovvero 666 chilogrammi di PET e acciaio pronti per essere riciclati. Questa azione ha permesso di risparmiare 1.179 chilogrammi di anidride carbonica, andando a compensare le emissioni prodotte dalla Rassegna Teatrale che ha coinvolto più di 1.000 spettatori. E gli alunni della “Giovanni Pascoli” di Buonconvento hanno fatto qualcosa di incredibile: sono riusciti a raccogliere in una sola settimana 7.548 bottiglie e 95 tappi, aggiudicandosi il titolo di scuola più riciclona.

Il giardino ha permesso al progetto di raggiungere e addirittura superare l’obiettivo delle emissioni zero, portando in attivo il bilancio tra Co2 emessa e compensata dell’edizione 2014: ad ogni albero piantato corrispondono in media tra i 20 e i 50 kg di CO2 compensata all’anno.

«Abbiamo scelto per l’edizione 2014 un premio che fosse allo stesso tempo concreto e significativo. Piantare nuovi alberi, donare alla città e alla scuola un nuovo spazio verde significa contribuire a rendere il nostro territorio più bello e sano, sensibilizzando bambini e famiglie su problemi urgenti come la sostenibilità ambientale», ha dichiarato il direttore artistico di Straligut Fabrizio Trisciani durante l’inaugurazione.

Per il dirigente dell’Istituto Comprensivo Insieme, Francesco Pellegrini, è stata un’esperienza molto positiva. «Siamo molto felici di aver partecipato al progetto. Gli interessanti laboratori di educazione ambientale e le numerose proposte teatrali offerte fanno di Can You RePET una iniziativa di alto spessore educativo che arricchisce l’offerta formativa delle nostre scuole», ha spiegato Pellegrini.

Sulla stessa linea l’assessore all’Istruzione, Martina Rosini. «Questa seconda vittoria dei nostri ragazzi ci rende estremante orgogliosi, innanzitutto perché hanno così dimostrato una indiscutibile sensibilità per le problematiche evidenziate dal progetto, e per questo ci sentiamo di ringraziare tutte le famiglie che hanno collaborato e soprattutto le insegnanti che, di certo, hanno contribuito in maniera decisiva a far emergere questo interesse per l’ambiente nei loro alunni. Ma siamo doppiamente soddisfatti perché gli sforzi e la tenacia degli studenti della Pascoli sono stati premiati con una importante opportunità: quella di riqualificare il cortile scolastico e rendere gli spazi che i ragazzi frequentano quotidianamente più accoglienti e stimolanti».