Incendio Prato via del Ferro

[8 agosto 2013]

In relazione all’incendio verificatosi lunedì 5 agosto in Via del Ferro a Prato (vedi notizia ) si riepilogano gli esiti degli accertamenti effettuati dall’Agenzia:

  • Nel fabbricato industriale interessato dall’evento risultavano insistere le seguenti aziende:  Fipal, New Track e Gremon Fashion.
  • La superficie dell’edificio interessata dall’incendio è stimabile in circa 2000 metri quadri; la copertura degli edifici delle aziende New Track e Gremon Fashion è collassata all’interno delle pareti esterne dello stesso che sono rimaste pressoché integre.
  • Per accertare la natura della copertura collassata, quando le operazioni di spegnimento dell’incendio erano quasi terminate, sono stati effettuati, con la collaborazione del personale dei Vigili del Fuoco, n°4 campioni di altrettante tipologie di copertura presenti all’interno dei locali distrutti delle aziende New Track e Gremon Fashion.
  • Le analisi effettuate hanno evidenziato la presenza di amianto del tipo Crisotilo in tutti e quattro i campioni.
  • durante l’intera giornata le condizioni di dispersione dell’atmosfera, caratterizzate da elevata turbolenza di origine termica e da un modesto apporto advettivo , hanno prodotto la distribuzione degli inquinanti su una vastissima area e una loro notevole diluizione come risulta dalla relazione del Settore Modellistica Previsionale ARPAT riportata in allegato .
  • Le acque di spegnimento dell’incendio sono confluite direttamente nelle varie caditoie presenti sui piazzali asfaltati/pavimentati circostanti l’edificio in questione. Le stesse caditoie adducono al sistema fognario che insiste nella zona e che convoglia i reflui all’impianto di depurazione di Baciacavallo, ubicato a poche centinaia di metri dal luogo dell’incendio.

Pertanto sulla base di quanto sopra, fermo restando quanto di competenza ASL (riguardo agli aspetti legati alla salute), al fine di ridurre la possibilità di ulteriore dispersione di inquinanti nell’ambiente, ARPAT ha proposto al Sindaco di Prato di adottare gli opportuni provvedimenti urgenti nei confronti della società proprietaria dell’edificio e dei proprietari delle ditte New Track e Gremon Fashion, volti alla messa in sicurezza, e successivo smaltimento, dei rifiuti derivanti dalla combustione e presenti all’interno dei locali andati distrutti delle aziende interessate dall’incendio, con particolare riferimento a quelli della New Track e Gremon Fashion, in considerazione del fatto che tutti i campioni di copertura effettuati ed analizzati hanno evidenziato la presenza di amianto del tipo Crisotilo.