Indagini sul presunto traffico illecito di rifiuti in toscana, Csai precisa che nessun dirigente o ex dirigente risulta indagato

[3 marzo 2017]

In merito all’inchiesta in corso che ha sottoposto a perquisizioni e controlli alcune aziende che operano nel settore dei rifiuti, tra queste anche la discarica di Podere Rota dove sono stati acquisiti documenti, CSAI Spa ritiene necessario precisare che, contrariamente a quanto riportato dal quotidiano La Nazione in edicola oggi, nessun dirigente o ex dirigente dell’azienda è indagato.

CSAI Spa conferma piena fiducia nell’operato della magistratura anche collaborando pienamente con gli inquirenti nel mettere a disposizione gli atti richiesti. Al contempo si riserva tuttavia il diritto di tutelare la propria immagine ed onorabilità in tutte le sedi deputate, respingendo qualsiasi affermazione che non corrisponda al vero. Ai sensi della legge sulla stampa è stato quindi chiesto al quotidiano La Nazione la rettifica della notizia infondata.