Intervento ARPAT per la presenza di schiume in Arno all’altezza di Incisa Valdarno (FI)

[3 ottobre 2013]

In data 30 settembre u.s. la Protezione Civile di Firenze ha attivato ARPAT per verificare la presenza di schiume nel fiume Arno all’altezza del ponte sito nel centro storico di Incisa Valdarno. La segnalazione era partita direttamente dal Comune di Incisa Valdarno – Ufficio Ambiente.

Nel corso del sopralluogo gli operatori hanno constatato che il fiume Arno mostrava una discreta portata e le acque erano di colore marrone.

Le tracce di schiuma erano presenti al di sotto della prima pescaia, a monte del ponte storico, non apparivano molto evidenti nel tratto successivo sino alla caduta della seconda pescaia, a valle del ponte. Le acque, dopo la seconda pescaia, erano interessate da schiume che andavano verso la sponda destra del fiume.

Considerato che il giorno precedente vi erano state precipitazioni di carattere temporalesco e non essendo state accertate anomalie nella rete fognaria da parte del tecnico di Publiacqua, anch’egli intervenuto sul posto, si ipotizza che la formazione delle schiume sia dovuta, con probabilità, al rimescolamento delle acque cariche di sostanza organica trasportata dalla varie immissioni naturali e di rete.

Si precisa inoltre che in questo periodo dell’anno le macrofite terminano il loro ciclo vegetativo e conseguentemente si decompongono, arricchendo ulteriormente di sostanza organica i corsi d’acqua. La biodegradazione della sostanza organica produce sostanze (acidi umici) che naturalmente contribuiscono alla formazione delle schiume.