Irpet: «Azienda con una nitida strategia e un quadro economico positivo»

[22 gennaio 2014]

«Un’esperienza industriale caratterizzata, in un quadro aziendale positivo, da un solido equilibrio tra l’efficienza gestionale e l’efficacia operativa, sia sotto il profilo ambientale che tecnico ed economico». E’ quanto emerge dalle conclusioni dello studio realizzato da Irpet, “L’industrializzazione del ciclo dei rifiuti: l’esperienza di Sienambiente in un bilancio decennale 2003-2012”.

L’indagine ricostruisce l’esperienza di Sienambiente quale caso di industrializzazione del ciclo di gestione dei rifiuti, osservandone la sostenibilità ambientale e quella economico-finanziaria in un confronto con alcune delle maggiori imprese toscane del settore. «Dall’analisi emerge un quadro positivo sia dal punto di vista ambientale che sotto il profilo strettamente tecnico ed economico – hanno scritto i ricercatori di Irpet nell’introduzione allo studio – A questi risultati si giunge attraverso il perseguimento di una nitida visione strategica, che ha caratterizzato l’evoluzione aziendale nell’ultimo decennio.

L’azienda ha infatti mutato, a partire dai primi anni duemila, la propria mission, da una centrata sulla classica filiera della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti ad una più ampia, orientata all’assunzione di un ruolo di primo piano nella valorizzazione dell’ambiente a tutto tondo, rispetto ad un territorio di riferimento sempre più vasto. Questo anche mediante una capillare e razionale rete di partecipazioni societarie».