La gara per la ristrutturazione della sede ARPAT in Via Ponte alle Mosse

[8 ottobre 2013]

Il bando è stato pubblicato il 7 ottobre per un valore a base d’asta di € 3.217.734,07. Le offerte potranno essere presentate fino alle ore 13,00 del 18 novembre 2013. L’aggiudicazione sarà effettuata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

I lavori, il cui affidamento sarà effettuato entro i primissimi mesi del prossimo anno, dovranno concludersi entro 390 giorni dall’affidamento stesso.

Fra i primi obiettivi individuati dall’attuale  direzione di ARPAT , c’è stato fin dall’inizio quello di dar vita ad una politica di revisione delle spese (spending review) che permettesse di ottimizzare al massimo tutte le spese di funzionamento dell’Agenzia. In particolare ci si è mossi per risparmiare sulle spese sostenute per l’affitto di sedi dell’Agenzia, coerentemente con gli indirizzi della giunta regionale. In particolare su quella della Direzione di Via Porpora (ai numeri civici 22 e 5) che costavano quasi un milione di euro l’anno.

Già dall’inizio dello  scorso anno sono stati liberati i locali di via Porpora 5, concentrando tutto il personale della Direzione nella sede di Via Porpora 22. Al contempo è stato deciso di avviare un percorso che porterà al trasferimento della Direzione presso la sede di Via Ponte alle Mosse. Infatti nell’area dove storicamente è collocato il Dipartimento provinciale ARPAT di Firenze e dove attualmente sono ubicate anche le strutture dell’Area Vasta Centro sono presenti tre edifici: uno, di recente realizzazione, nel quale nel 2010 è stato completato il trasferimento del Laboratorio, e altri due – che un tempo ospitavano il Laboratorio Multizonale della ASL.

L’intento è quindi di riunificare in questa area, la Direzione regionale dell’Agenzia, le strutture ed il Laboratorio dell’Area Vasta Centro, nonchè il Dipartimento provinciale di Firenze.

Per poter realizzare effettivamente il trasferimento della Direzione è necessario attuare una ristrutturazione di questi edifici. L’intervento in particolare si propone la ristrutturazione integrale del fabbricato denominato edificio “A”, all’interno dell’area di Via Ponte alle Mosse, delimitata dalle strade via Ponchielli e Via Petrella.

L’intero lotto misura complessivamente circa 5.968 metri quadri e contempla i fabbricati A (vecchia sede del Dipartimento provinciale di Firenze), B (immobile in disuso) e C (attuale sede dell’Area vasta centro e del Dipartimento di Firenze).

L’Edificio A si sviluppa su una superficie utile complessiva pari a mq 3.295,00 circa suddiviso su 4 piani.

L’intervento verrà attuato attraverso lo strumento dell’appalto integrato, che contempla l’affidamento della progettazione esecutiva (compreso il Coordinamento della sicurezza) e la successiva esecuzione delle opere che consistono principalmente in:

  • Ristrutturazione e recupero dell’involucro del fabbricato, comprensivo della copertura, prevedendo il suo totale rifacimento e l’inserimento di adeguato pacchetto di coibentazione termica, impermeabilizzazione, eliminazione dei cavedi e camini delle varie cappe di estrazione dei laboratori, con la previsione di posa di impianti fotovoltaici e/o di solare termico.
  • Intervento di rivestimento, a mezzo di cappotto isolante, per l’abbattimento e relativo miglioramento delle prestazioni termiche, con allineamento agli standard previsti per i fabbricati delle p.a. (Innalzamento della classe energetica).
  • Adeguamento dei principali impianti a servizio del fabbricato, in particolare: Impianto elettrico, Impianto meccanico, Adeguamento impianti antincendio, Impianti elettrici speciali;
  • Nuova distribuzione delle dorsali e cablaggio a mezzo di fibra ottica per la trasmissioni dei dati e fonia.