La Raccolta Differenziata non va in vacanza. Anzi, sì.

[21 maggio 2016]

Trecentocinquanta contenitori verranno forniti agli stabilimenti balneari del litorale pisano, per tenere alta l’attenzione sui temi della raccolta differenziata anche durante il periodo estivo.

I contenitori “biposto” consegnati agli impianti balneari (circa cinque per ogni struttura) potranno contenere carta e multimateriale, ovvero i rifiuti che più comunemente vengono prodotti durante la permanenza al mare. Verranno collocati sulla spiaggia e saranno gestiti dal personale dello stabilimento o comunque da bagnini/addetti, con il compito di provvedere alla funzionalità del contenitore o alla sostituzione dello stesso.

Ciò comporterà anche la rimozione e il cambio dei sacchi, quando pieni, con successivo conferimento del contenuto nei cassonetti dati in dotazione a ciascun bagno.

Questo sistema di differenziazione sulla spiaggia costituisce un ulteriore passo in avanti nell’ottica della raccolta differenziata dei rifiuti, atta a porre attenzione anche a quella parte di materiale derivante dall’attività in spiaggia.

«Siamo sempre alla ricerca del miglior sistema di raccolta possibile e teniamo molto ad implementare la percentuale di differenziata in città e sul litorale – ha commentato l’assessore all’ambiente, Salvatore Sanzo –  In meno di 3 anni abbiamo acquisito 10 punti e confidiamo di raggiungere il 65  di R.D. media per tutto il Comune entro la fine del mandato. Questo nuovo servizio, per cui ringrazio Geofor e balneari per la disponibilità, permetterà di migliorare la qualità del rifiuto ed offrirà agli utenti una ulteriore capacità di conferimento

 

L’attenzione mirata al litorale è in concomitanza all’estensione del Porta a Porta che si attuerà nella seconda parte dell’estate nei quartieri di CEP, Barbaricina, I Passi, Porta a Lucca e Porta Nuova. Per questo ampliamento, il Comune di Pisa e Geofor hanno previsto alcune assemblee pubbliche con gli utenti (avvisati in questi giorni a casa da una lettera ancora in distribuzione), al fine di spiegare loro i cambiamenti riguardanti la raccolta domiciliare dei rifiuti. Questi gli appuntamenti previsti:

 

 

  • Lunedì 30 Maggio ore 21 Sala Parrocchiale Chiesa Santo Stefano via Santo Stefano Porta a Lucca (da via Contessa Matilde a via Rindi compresa)
  • Lunedì 6 Giugno ore 21 Sala Parrocchiale Chiesa Santo Stefano via Santo Stefano Porta a Lucca (da Via Rindi a Largo Duca d’Aosta)
  • Martedì 7 Giugno ore 21 Circolo Arci I Passi via XXIV Maggio Largo Duca d’Aosta / I Passi
  • Martedì 14 Giugno ore 21 Circolo Arci Unità via Boccherini CEP
  • Lunedì 20 Giugno ore 21 Polo Didattico Etruria UNIPI via Diotisalvi Porta Nuova

(zona via Bonanno, zona via Andrea Pisano)

  • Martedì 21 Giugno ore 21 Oratorio Parrocchiale Chiesa Sant’ Apollinare via Rook Barbaricina.

 

L’ampliamento del servizio di raccolta domiciliare riguarderà circa 12 mila utenze domestiche (nuclei familiari) e oltre mille utenze non domestiche (studi ed attività commerciali), per un totale di circa 23 mila cittadini. Il servizio partirà a metà Settembre 2016

Nei quartieri di Pisa, dove è già a regime il Porta a Porta, è stato raggiunto il 69% circa di raccolta differenziata, superando quindi il valore del 65% indicato dalla legge. Gli utenti già interessati dal servizio di raccolta domiciliare sono 16 mila (utenze domestiche) e circa 2 mila (non domestiche), ovvero altri 36.800 abitanti.