La Toscana fra le regioni più virtuose nella raccolta della carta

[28 luglio 2017]

Presentato il 22° Rapporto Annuale di Comieco, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica, sulla raccolta differenziata di carta e cartone. Nel 2016 sono state oltre 3.2 milioni le tonnellate raccolte nel Italia, con un incremento di oltre il 3% rispetto al 2015. La media nazionale di raccolta pro-capite supera i 53 kg/ab con più di 100mila tonnellate di rifiuti cellulosici “evitati” alle discariche. Una crescita importante che rivela segnali ancor più interessanti se si analizzano i dati delle tre macro aree italiane: Nord, Centro e Sud infatti tornano a registrare tutte valori positivi. A spingere la ripresa è soprattutto il Centro con 65,6 kg per abitante raccolti e un +3%, grazie soprattutto alle performance della Toscana che riesce a intercettare 278.523 tonnellate nel 2016, con oltre 4mila tonnellate in più rispetto all’anno precedente. La media di raccolta annua per abitante in Toscana schizza a 73,7 kg, piazzando la regione fra le più virtuose in Italia, dietro solo a Emilia Romagna (86,4 kg\abitante), Trentino Alto Adige (80,4) e Valle d’Aosta (75,9). A contribuire in modo significativo ai numeri positivi della regione concorrono anche i 105 dell’Ato Toscana Sud dove il servizio di raccolta viene effettuato quotidianamente da Sei Toscana. Nel territorio gestito, sono prevalentemente due le modalità di raccolta: tramite cassonetto stradale o bidone di prossimità (di colore bianco) oppure, nelle zone servite dal “porta a porta”, attraverso il conferimento in sacchi o mastelli e il successivo ritiro secondo il calendario specifico del Comune. Una volta raccolti, carta e cartone sono trasportati negli impianti di selezione e, successivamente, nelle aziende specializzate nel loro riciclo.

Per maggiori informazioni sulla raccolta differenziata di carta e cartone e sulla filiera del riciclo clicca qui