L’Ato Toscana Sud approva il programma triennale di attività 2018-2020

[26 aprile 2018]

L’assemblea dei sindaci di Ato Toscana Sud, riunitasi lo scorso lunedì, ha approvato il programma triennale di attività che definisce gli indirizzi strategici e gli obiettivi operativi dell’ente, orientati a superare le criticità formatesi nel primo periodo di sua attività e a perseguire nuovi obiettivi di efficientamento del servizio rifiuti dell’ambito. L’assemblea, presieduta dal sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, ha esaminato le delibere proposte dal direttore generale Paolo Diprima e previamente condivise nel Consiglio Direttivo presieduto dal sindaco di Civitella Paganico Alessandra Biondi, approvando il programma di attività 2018-2020. E’ stato condiviso il programma di investimenti per l’incremento della raccolta differenziata e in particolare della frazione organica, su cui chiedere co-finanziamenti della Regione per l’intero importo, circa 6 milioni di euro. L’assemblea ha inoltre anche approvato una nuova regolamentazione, più snella ed organica, del ricorso dei Comuni ai servizi opzionali in materia di rifiuti forniti da Sei Toscana ad integrazione dei servizi base. E’ stato poi approvato il Piano di riorganizzazione dei servizi rifiuti in alcune aree di ambito per l’incremento della raccolta differenziata e un miglior servizio degli utenti. Novità anche per la questione legata ai crediti Tia con il precedente atto di indirizzo che è stato adeguato per tener conto di alcune osservazioni espresse dai vari soggetti interessati, con l’obiettivo di pervenire quanto prima ad una definitiva approvazione delle relative delibere di riconoscimento delle somme dovute ai precedenti gestori e di graduale imputazione in tariffa dei crediti risultati inesigibili a sensi di legge.