L’economia circolare passa da Pisa: giovedi e venerdi un convegno internazionale

[16 giugno 2015]

Gli obiettivi strategici di “Europa 2020” nel complesso riguardano una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva proprio attraverso la cosiddetta ‘economia circolare‘ che propone di fatto un modello economico alternativo in cui il riutilizzo, la riparazione, il riciclaggio consentono di prolungare la vita dei materiali e di aumentarne l’efficienza. Un sfida importante al centro della due giorni di convegno promosso dalla scuola Sant’Anna di Pisa a cui è stata chiamata a portare la sua esperienza sul riciclo del plasmix anche Revet Recycling e Lucart, che invece da due anni ricicla in un impianto ad hoc anche i cartoni per bevande in poliaccoppiati (come il tetrapak), raccolti dai cittadini toscani nei contenitori del multimateriale e poi selezionati daRevet, che detiene il 51% di Revet Recycling (il restante 49% è della srl emiliana Refri).