LIVORNO: CONCORSO PLAY ENERGY ENEL, LA SCUOLA MICALI CAMPIONE DI ENERGIA CON UN’IDEA PER EXPO 2015

[24 luglio 2014]

A settembre, al rientro a scuola, gli studenti della scuola secondaria di I grado Micali di Livorno saranno accolti da una bella sorpresa: gli studenti livornesi, infatti, si sono laureati campioni nell’undicesima edizione di “Play Energy Enel”, il concorso ludico didattico che Enel ed Enel Energia dedicano al mondo della scuola in Italia e nel mondo. La qualificata giuria toscana, riunitasi presso la sede regionale di Enel in via Q. Sella a Firenze, ha decretato i vincitori delle tre categorie in gara e ha assegnato anche 9 menzioni speciali: oltre a Livorno, tra le scuole primarie ha avuto la meglio l’istituto di Matassino nel Comune di Figline Valdarno (Fi), mentre per le secondarie di II grado ha trionfato il Liceo artistico Bianciardi di Grosseto.

Un’edizione davvero emozionate, quella conclusasi con l’anno scolastico 2013/2014, che ha visto 379 scuole toscane sfidarsi con originali progetti sui temi delle rinnovabili e del risparmio energetico. In Italia sono state coinvolti più di 25.000 studenti per un totale di 5.000 prove progetto. Al concorso hanno preso parte anche scuole di 9 Paesi nel mondo in cui Enel opera: oltre all’Italia, Russia, Brasile, Cile, Costa Rica, Guatemala, Panama, Urugay, Romania.

La classe II G della Micali di Livorno, guidata dalla docente Maria Cristina Pasquini, è stata premiata per il progetto “La fabbrica delle idee”: “per Expo 2015 – hanno scritto gli studenti nella presentazione del loro progetto – abbiamo pensato a degli spazi dedicati a bambini, ragazzi e adulti ovvero la “Fabbrica delle idee”, un‘area polifunzionale attrezzata per facilitare la creatività ed il confronto su idee, progetti, laboratori e giochi. L’idea del progetto è di creare, all’interno dell’EXPO, alcune pareti girevoli per avere spazi dinamici e modulabili in base alle esigenze organizzative. Come tutte le strutture di Expo, anche la nostra è ecosostenibile, nelle tematiche e nei materiali”.

La Giuria toscana, composta da rappresentanti del mondo istituzionale, della scienza e della scuola, ha assegnato anche 9 menzioni speciali a scuole che si sono distinti per originalità nelle province di Pistoia, Lucca, Pisa, Scandicci, Siena, Arezzo e Grosseto. I vincitori e i menzionati, oltre a ricevere i premi regionali nella cerimonia che si svolgerà alla ripresa dell’anno scolastico, accedono alla finale nazionale e si sfideranno con i campioni delle altre regioni.