L’utilità del porta a porta? A Buti la dimostrano gli arredi per esterni Ri-nuovo

[13 maggio 2014]

Per spiegare come fare la raccolta differenziata porta a porta e che questa è uno strumento importante per raggiungere l’obiettivo vero, che è il riciclo, il comune di Buti ha deciso di utilizzare tutti i mezzi: dallo spettacolo a cura della compagnia teatrale Francesco Di Bartolo – che ha reinterpretato per il pubblico le “raccomandazioni” di Geofor per illustrare il nuovo metodo di raccolta – alla presentazione dei riprodotti realizzati con i granuli ottenuti da Revet Recycling riciclando le plastiche eterogenee delle raccolte differenziate toscane.

Agnese Caturegli (consigliere delegato alle “buone prassi ambientali”), il sindaco Alessio Lari ed il presidente di Geofor Paolo Marconcini (nella foto, seduti su Ri-siedo) hanno introdotto l’argomento tramite la dimostrazione delle qualità estetiche e funzionali dei manufatti targati “Ri-nuovo”, progetto ideato da uno studio di architettura di Pontedera e che farà da apripista a una serie di oggetti per l’arredo urbano tutti rigorosamente fabbricati con le palstiche miste delle raccolte differenziate toscane.

Lo spettacolo e la presentazione dei riprodotti saranno replicati anche nei prossimi appuntamenti di martedì 13 maggio nella sede della contrada La Croce, giovedì al teatro Di Bartolo, martedì 20 ancora al campo sportivo di Cascine e giovedì 22 al teatro di Buti».