Maleodoranze a Follonica

[23 luglio 2013]

In relazione all’articolo sul Corriere della Maremma del 19 luglio, nel quale si riporta la richiesta di un consigliere comunale all’Agenzia per sapere se la centralina mobile per il monitoraggio della qualità dell’aria posta posizionata a Follonica via Madre Teresa di Calcutta rileva i cattivi odori, precisiamo quanto segue:

La suddetta centralina effettua il monitoraggio di:
– materiale particolato – PM10
– biossido di zolfo – SO2
– idrogeno solforato – H2S

L’idrogeno solforato che si può formare dalla degradazione batterica di proteine animali e vegetali (oltre che nelle zone geotermiche) ha una soglia di odorabilità (contraddistinto dal caratteristico odore di uova marce) indicata in letteratura 7μg/m3. Eventuali presenze di maleodoranze causate da idrogeno solforato possono essere quindi  rilevate al momento come concentrazione media oraria di H2S.

Il mezzo mobile non è però attrezzato per la rilevazione di maleodoranze di altra origine, quali quelle presumibilmente derivante dall’attività di un depuratore.