Il ministro dell’ambiente Galletti oggi in visita alla Revet

[2 maggio 2017]

Il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti ha visitato stamani l’impianto di Revet a Pontedera, dove arrivano le raccolte differenziate di plastica, vetro alluminio, acciaio e tetrapak di gran parte della Toscana. Un importante riconoscimento da parte del ministero dell’ambiente, che proprio in questi giorni ha deciso di portare l’esperienza di Revet in Cina, per rappresentare l’Italia della circular economy all’International expo di Shanghai, dove Revet è dunque presente con un proprio stand e con i propri vertici aziendali all’interno del padiglione italiano.

A fare gli onori di casa dunque con il ministro ci hanno pensato il direttore dello stabilimento  Massimo Rossi insieme al presidente e all’amministratore delegato di Alia Spa, rispettivamente Paolo Regini e Livio Giannotti, (Alia Spa è l’azienda nata dalla fusione dei gestori dell’Ato Centro che è anche il principale azionista di Revet).

Il ministro Galletti ha potuto così apprezzare di persona il modello toscano di gestione delle raccolte differenziate, che a Revet vengono valorizzate e avviate a riciclo. Ed ha potuto anche conoscere l’attività di riciclo del plasmix operata nell’impianto di Revet Recycling, dove viene riciclato il plasmix (ovvero tutti gli imballaggi di plastica che non sono né bottiglie né flaconi) e trasformato in granuli con i quali si stampano nuovi oggetti di plastica (elementi di arredo urbano, utensili per la casa, fioriere, accessori per l’industria florovivaistica, componenti per l’edilizia e l’automotive….).

Oggi Revet tratta 160mila tonnellate di materiale ogni anno, ha un fatturato di circa 50 milioni e oltre 170 dipendenti diretti (nel 2012 erano 120). Revet rappresenta ormai un punto di riferimento in Italia e un modello di buone pratiche nell’ambito del ciclo integrato dei rifiuti: nel 2013 lo stabilimento di Pontedera era stato visitato dall’allora ministro dell’ambiente Andrea Orlando mentre nel febbraio scorso ha ospitato la commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti che sta lavorando a una proposta di legge per incentivare il riciclo e soprattutto il riacquisto di beni realizzati con materiale riciclato.