Olio domestico: Sei Toscana attiva un altro punto di raccolta

[29 settembre 2016]

Nuovo punto di raccolta dell’olio alimentare domestico in provincia di Siena. Dopo le recenti attivazioni a Siena e Monteriggioni, è il turno di Monteroni d’Arbia. Inaugurata questa mattina la casina Olly® presso il supermercato Coop in viale Kennedy, centro commerciale “I Tigli”. Si tratta della dodicesima attivazione nel territorio senese. Il nuovo punto di raccolta si inserisce nel progetto di area vasta che l’Ato Toscana Sud insieme al gestore dei rifiuti Sei Toscana sta progressivamente estendendo a tutto il bacino di riferimento. Prosegue a pieno ritmo il lavoro di Sei Toscana, in collaborazione con le amministrazioni comunali, Ato Toscana Sud ed Eco.Energia per estendere la raccolta dell’olio in tutto il territorio della provincia senese. A partire da oggi, anche a Monteroni d’Arbia sarà possibile conferire in modo corretto il proprio olio domestico servendosi della casina Olly® dove è possibile prelevare uno dei bidoncini gialli ermetici della capienza di tre litri da utilizzare per la raccolta. Quando il bidoncino sarà pieno di olio usato (è possibile depositare nel bidoncino anche eventuali piccoli residui derivanti dalla cottura) l’utente potrà riportarlo alla casina dove potrà riaverne uno nuovo e pulito. Eco.Energia, l’azienda cui Sei Toscana ha affidato il servizio per la provincia di Siena, si occuperà del ritiro e del lavaggio dei bidoncini, raccogliendo al contempo l’olio conferito ed evitando così gli effetti dannosi che uno smaltimento sbagliato dell’olio comporta. Raccogliere correttamente l’olio di cucina infatti consente di evitare negativi impatti ambientali: basta un litro d’olio vegetale esausto per rendere non potabile un milione di litri d’acqua: una quantità che potrebbe dissetare circa 140 persone per 10 anni. “Inauguriamo un servizio concreto di grande lungimiranza volto a migliorare il mondo in cui viviamo – afferma il sindaco di Monteroni, Gabriele Berni – ma ci prendiamo anche la responsabilità di indicare una buona pratica che vuole diventare uno strumento di sensibilizzazione ambientale. Il rispetto per l’ecosistema infatti è fondamentale, ma è sempre più determinante individuare percorsi nuovi di riciclo e differenziazione dei rifiuti. In più con questo nuovo servizio creiamo anche una pratica innovativa che permette nuovi sviluppi di impresa ed occupazionali: dall’ambiente, dall’ecologia, infatti oggi sappiamo che può esserci un futuro per la nostra società e per la nostra economia. L’invito ai miei concittadini è quello di utilizzarlo il più possibile, essere avanguardia di questa pratica ambientale”. L’olio raccolto verrà utilizzato per la produzione di energia pulita. I suoi potenziali impieghi infatti sono molteplici: può essere trasformato in biocarburante, utilizzato per la cogenerazione, con lo sfruttamento dell’energia termica prodotta dal sistema, oppure per la produzione di bioasfalto. “Soltanto una settimana fa abbiamo inaugurato il secondo punto di raccolta dell’olio a Monteriggioni, oggi siamo felici di fare lo stesso a Monteroni – dice Roberto Paolini, presidente di Sei Toscana –. L’impegno dell’azienda è quello di facilitare anche raccolte più ‘particolari’, come quella dell’olio esausto e permettere ai cittadini di avere a disposizione un servizio migliore. Sei Toscana ha affidato la raccolta dell’olio esausto ad aziende specializzate nei territori serviti della Toscana del sud per garantire ai cittadini un servizio efficiente e con l’obiettivo di trasformare in risorsa qualcosa che, ancora oggi, viene considerato prevalentemente un rifiuto. Da sempre il gestore guarda con grande interesse e favore ad ogni iniziativa come questa e il nostro obiettivo è quello di lavorare a fianco di Ato Toscana Sud e delle amministrazioni comunali per sviluppare ulteriori progetti in questa direzione. E’ da sottolineare che il costo del servizio non ha alcuna ripercussione sulla tariffa perché si remunera direttamente con la produzione di energia proveniente dall’olio raccolto”. “La collaborazione avviata con Sei Toscana – dichiara Furio Fabbri, presidente di Eco.Energia – continua a confermare l’impegno e la volontà di offrire ai cittadini un servizio diffuso sul territorio, pratico ed economico, in sinergia con le amministrazioni locali. La raccolta degli oli alimentari esausti nella provincia di Siena con il suo dodicesimo punto di raccolta Olly® è diventata una vera e propria best practice. Dopo la recente installazione a Monteriggioni, la nuova casina Olly® di Monteroni D’Arbia rappresenta il dodicesimo punto di conferimento degli 86 presenti in Toscana, in costante crescita; si tratta dunque di un modello virtuoso che ci auguriamo possa essere replicato in numerose altre Regioni nella consapevolezza dei grandi vantaggi ambientali ed economici derivati dalla sua realizzazione”. L’olio alimentare domestico può essere conferito anche presso le stazioni ecologiche e i centri di raccolta dell’Ato Toscana Sud. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.seitoscana.it o chiamare il numero verde di Sei Toscana 800 127 484.