Open day Casa dell’Ambiente, al via la quarta edizione

[21 settembre 2017]

Torna con un’edizione arricchita di appuntamenti l’Open day della Casa dell’Ambiente che apre le sue porte dal 6 all’8 ottobre. Una formula che cambia, triplicando le attività, per poter illustrare al meglio le varie tematiche e gli aspetti legati al settore del riciclo, dell’economia circolare e delle buone pratiche di sostenibilità ambientale. Nel corso dell’evento verrà presentato, per la prima volta nel territorio della Toscana sud, il Padiglione del Riciclo, una struttura completamente realizzata con prodotti riciclati dove sarà possibile toccare con mano i “frutti” della raccolta differenziata fatta dai cittadini della Toscana e della provincia di Siena. Il Padiglione potrà essere visitato da cittadini, scolaresche e associazioni fino al 19 ottobre.

Il presidente di Sienambiente Alessandro Fabbrini illustra così l’iniziativa. «L’Open day è ormai un appuntamento consolidato, un’occasione di incontro con i cittadini ma anche un momento di confronto tra le aziende e le istituzioni sulle potenzialità di crescita e le prospettive di sviluppo dell’economia circolare – ha dichiarato Fabbrini. Quest’anno abbiamo deciso di porre l’accento sulla correlazione tra i benefici ambientali e il riciclo portando nella Casa dell’Ambiente le innovazioni, le migliori soluzioni tecnologiche e i progetti del nostro territorio, quello di Siena e più in generale quello toscano. Tra questi, oltre alle attività di Sienambiente, c’è per esempio l’esperienza dell’Alleanza per la Carbon Neutrality nata per la riduzione delle emissioni, e il Padiglione del Riciclo, una prova tangibile di quello che è possibile fare grazie alla filiera del riciclo».

L’apertura dell’Open day è in programma per venerdì 6 ottobre quando nell’Auditorium di via Simone Martini si terrà l’incontro dal titolo “Siena: costruiamo un patto per lo sviluppo sostenibile”. Coordinati dal Direttore di Rifiuti Oggi, Lucia Venturi, si confronteranno su questi temi: Federica Fratoni, assessore regionale all’Ambiente; Fulvio Mancuso, vice sindaco del Comune di Siena; Alessandro Piazzi, amministratore delegato Estra; Alessandro Canovai, Presidente di Revet; Francesco Frati, Rettore Università di Siena; Antonello Ciotti, presidente di Corepla; Davide Usai, direttore generale della Fondazione Monte dei Paschi; Simone Bastianoni, Università di Siena; Renata Caselli, Regione Toscana. In questa occasione, Alessandro Fabbrini, illustrerà le iniziative di Sienambiente finalizzate alla riduzione di gas climalteranti, alla produzione di energia.

La tre giorni, proseguirà il sabato con l’inaugurazione della “Casetta del compost”, la presentazione del libro Economia innovatrice, di Andrea di Stefano, e lo spettacolo serale al Teatro dei Rozzi, “Un grande abbraccio”, di Paolo Ruffini e della Compagnia Von Frinzius.

La domenica sarà invece dedicata allo sport e alle attività ludiche di sensibilizzazione all’ambiente. La mattina, alle 9,30 partirà il I° Siena Ecorun, una gara podistica di 10 chilometri che attraverserà la città nei suoi luoghi più caratteristici. Sarà anche possibile fare una passeggiata di 5 chilometri tra le bellezze storiche di Siena accompagnati dal Centro Guide Siena. La partenza della gara, organizzata da Sienambiente, in collaborazione con Polisportiva Mens sana e il punto vendita il Maratoneta, è prevista alle 9,30. Il pomeriggio, ricalcando la formula delle precedenti edizioni, sono in programma le attività per i bambini con i laboratori ambientali di Legambiente Siena, le esibizioni sportive della Polisportiva Mens Sana e la musica della Scuola Diapason. Uno speciale appuntamento è riservato, infine, all’arte, al teatro e alla creatività: il gruppo artistico degli Estrosi si esibirà infatti in un “live painting” con materiali di riuso.

Nel corso delle tre giornate, nel Padiglione del riciclo, saranno a disposizione dei cittadini informazioni sulla corretta gestione dei rifiuti e sul riciclo.

L’iniziativa ha il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Siena, della Provincia di Siena e del Consorzio nazionale Corepla.