Piancastagnaio: Mercoledì 20 Gennaio un convegno regionale sul teleriscaldamento (e sul calore) geotermico

[19 gennaio 2016]

Il seminario, organizzato dal Comune di Piancastagnaio e dal CoSviG (Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche), vedrà la partecipazione di operatori economici, stakeholders ed esperti. Prevista anche la partecipazione del vicepresidente di AIRU, Francesco Carcioffo, e di Massimo Montemaggi di Enel Green Power. 

Mercoledì 20 gennaio Piancastagnaio diventa la “capitale regionale” della sostenibilità: al Teatro Comunale, in via XX Settembre 1, infatti si terrà il seminario “Il teleriscaldamento geotermico. Le esperienze in Toscana” con interventi di rappresentanti istituzionali, aziende ed esperti del settore sul tema dell’utilizzo del calore geotermico visto come opportunità di sviluppo e prospettive importanti anche per l’Amiata senese.

Una geotermia declinata non solo come produzione di energia elettrica ma anche come fonte pressoché inesauribile per i cosiddetti usi diretti, tra i quali spicca, sicuramente, il teleriscaldamento. Una sfida, quella del calore geotermico, che, alla luce delle crisi internazionali e del conseguente altalenante approvvigionamento delle risorse petrolifere, assume il carattere di una vera e propria urgenza.

Anche per questo motivo la realtà geotermica toscana -indubbiamente fortunata dal punto di visto dell’abbondanza della risorsa- può essere di esempio e guida. Un modello possibile per future realizzazioni in altri territori.

E proprio di teleriscaldamenti abitativi si occuperà la sessione mattutina dedicata al “Teleriscaldamento Geotermico”, all’interno della quale sarà possibile ascoltare gli interventi di diversi stakeholders del settore.

La prima sessione, dedicata, si aprirà alle ore 9:00 con i saluti del Sindaco di Piancastagnaio Luigi Vagaggini, proseguendo con Sergio Chiacchella, direttore generale di CoSviG, che traccerà a grandi linee il quadro toscano dei teleriscaldamenti. A seguire gli interventi di Emanuele Ghelardi che si occupa di progettazione, di Valentina Marino di Softech, di Roberto Amidei, direttore di GES (società incaricata della gestione dell’impianto di teleriscaldamento a Pomarance), e del responsabile geotermia Enel Green Power Massimo Montemaggi, che approfondirà il tema di un approccio corretto all’investimento e all’esercizio dell’impianto”; a concludere questa prima tranche di interventi, Francesco Carcioffo, neoeletto vicepresidente di AIRU (Associazione Italiana Riscaldamento Urbano) a cui spetterà il compito di fare una panoramica nazionale sui vari tipi di teleriscaldamento.

Dopo la pausa il seminario riprenderà con la sessione sui “teleriscaldamenti nell’area geotermica visti dalle Amministrazioni”: interverranno Loris Martignoni, sindaco di Pomarance; Nicola Verruzzi, sindaco di Montieri; Federico Balocchi, sindaco di Santa Fiora; Emiliano Bravi, sindaco di Radicondoli, ognuno portatore di una diversa esperienza nell’uso del calore della terra.

A concludere la giornata, a partire dalle 12.15, una tavola rotonda dedicata alle “Opportunità per gli operatori economici”, coordinata da Loredana Torsello di CoSviG, darà la parola alle aziende Garland, Geo Serra, Tosti e alla Comunità del Cibo a Energie Rinnovabili per raccontare le esperienze virtuose presenti sul territorio. Non va dimenticato infatti che -spesso- i costi di esercizio dovuti al calore -sia esso utilizzato per riscaldamento di locali che per processi produttivi- possono fare la differenza, specie in momenti di crisi, anche in contesti aziendali.

In questo senso alcuni operatori, proveranno, appunto, a “raccontare” ai presenti come il calore geotermico abbia, per loro, fatto la differenza e come  una scelta sostenibile come quella geotermica possa essere anche un volano di sviluppo economico aziendale efficace, e dove -e sopratutto come- si possano operare dei miglioramenti.

Il seminario si svolgerà mercoledì 20 gennaio, a partire dalle ore 9:00, presso il Teatro Comunale di Piancastagnaio in via XX Settembre, 1.

Per eventuali informazioni vi invitiamo a contattarci al seguente indirizzo e-mail: eventi@cosvig.it