Podere Rota: le criticità individuate nella Conferenza dei Servizi

[13 settembre 2013]

Come riportato dalla stampa locale, negli scorsi giorni è stato trasmesso dal Dipartimento ARPAT di Arezzo agli enti interessati il rapporto relativo alle attività di controllo svolte nel corso del 2012 presso l’impianto di Podere Rota per la verifica di conformità alle prescrizioni dell’autorizzazione integrata ambientale.

Il rapporto documenta tutte le attività ispettive, di monitoraggio e di analisi sulle varie matrici ambientali interessate dall’attività di smaltimento rifiuti e recupero biogas all’interno dell’impianto di Podere Rota e nei venti sopralluoghi effettuati nel corso del 2012 sono stati esaminati la tipologia di rifiuti conferiti, le acque sotterranee, il percolato, le acque di superficie, la qualità dell’aria, le emissioni in atmosfera, le emissioni diffuse superficiali, i sedimenti dei corsi d’acqua.

I dati più significativi presenti nel rapporto erano stati presentati al Consiglio provinciale di Arezzo (vedi ARPATnews 149-13 ).

I punti di criticità individuati dall’Agenzia sono in esame nella Conferenza dei Servizi , alla quale partecipano tutti gli enti interessati, attualmente in corso, che potrà decidere gli interventi più opportuni da prescrivere al gestore.

Gli atti autorizzativi dell’impianto sono disponibili su sito dell’Agenzia .

Il rapporto ed i principali allegati sono oggi scaricabili dal sito web ARPAT .