Precisazione in merito ad un articolo apparso sull’edizione di Pistoia de La Nazione

[25 febbraio 2015]

Nell’articolo “Misteriosa scia di schiuma bianca nel fosso Quadrelli”, pubblicato sull’edizione di Pistoia del quotidiano “La Nazione” di domenica 22 febbraio 2015, si afferma che un cittadino giovedì 19 febbraio nel tardo pomeriggio ha cercato senza successo di telefonare ad ARPAT per segnalare la presenza di una schiuma bianca nel fosso Quadrelli a Quarrata, e quindi si è rivolto ai Vigili del fuoco.

Questa affermazione ci fornisce l’occasione per ribadire alcune informazioni:

ARPAT non è ente di primo soccorso ma interviene con il proprio supporto tecnico a favore degli Enti competenti  per le attività che rientrano nella propria sfera di competenza : per questo motivo è opportuno che la cittadinanza, in caso di necessità, si rivolga alle forze di pronto intervento che hanno competenza generale.

In caso di emergenza ambientale in atto le attività immediate sono di competenza  dagli enti di primo soccorso / intervento quali le diverse forse di polizia (Polizia municipale, provinciale, pubblica sicurezza, carabinieri, guardia forestale), i Vigili del fuoco , il 118, le strutture della Protezione Civile . Questa informazione, peraltro, è contenuta anche nel messaggio del risponditore automatico in funzione quando non è presente (come la domenica) un operatore del centralino telefonico di ARPAT.

Qualora le suddette autorità ravvedano la necessità di un intervento dell’Agenzia sono in grado di contattarla, attivando il servizio di pronta disponibilità, in funzione per l’arco dell’intera giornata, tutto l’anno, compreso i giorni festivi.

Come abbiamo indicato in una  ARPATnews (e in una circolare a tutti gli enti, autorità, forze di polizia, ecc.) 187-14 – Da oggi attiva la nuova gestione regionale per gli interventi di emergenza ambientale  da settembre dello scorso anno è disponibile un numero unico regionale a disposizione delle amministrazioni e delle forze di polizia.

Infatti è operativo un accordo fra la centrale della protezione Civile ed ARPAT secondo il quale qualsiasi ente, forza di polizia, protezione civile, vigili del fuoco, ecc. in tutto il territorio regionale, che intende segnalare un’emergenza ambientale può telefonare al numero della centrale operativa della Protezione Civile della provincia di Firenze. Questa provvede a contattare gli operatori ARPAT in servizio di pronta disponibilità (24 ore su 24 per 7 giorni) nelle varie zone del territorio per l’eventuale intervento.

Peraltro è esattamente quello che è successo giovedì sera, quando i Vigili del fuoco di Pistoia, tramite la Centrale operativa della Protezione civile hanno contattato, intorno alle ore 19,00 il dirigente ARPAT reperibile, per una valutazione della situazione specifica, concordando che – vista la lieve entità dell’evento – non era necessario un intervento sul campo dei tecnici dell’Agenzia.