Precisazioni sui contenuti del comunicato stampa del 16.10.15

[12 novembre 2015]

A seguito delle richieste avanzate da parte della Ladurner S.p.a in merito al comunicato stampa “Il punto sull’inceneritore di Montale (PT)” pubblicato da ARPAT in data 16.10.15 , l’Agenzia intende fornire alcune precisazioni al fine di chiarire la propria posizione.

Nel comunicato e nella relazione tecnica ad esso allegata, l’Agenzia ha inteso fornire un quadro di quanto emerso nel corso delle attività di controllo svolte sull’inceneritore di Montale, nel presupposto che le stesse costituiscono “informazione ambientale” ai sensi dell’art. 2, co. 1, lett. a), D.Lgs. 195/05.

L’articolo 8 del medesimo decreto legislativo prevede che “i dati o le sintesi di dati ricavati dal monitoraggio di attività che incidono o possono incidere sull’ambiente” siano oggetto di diffusione tramite pubblicazione, e, certamente, vi è un interesse pubblico alla conoscibilità dei risultati dei controlli ambientali svolti da ARPAT sull’inceneritore di Montale.

Fermo restando quanto sopra, si ritiene opportuno chiarire che alcune affermazioni circa la gestione dell’impianto contenute nei documenti citati costituivano solo segnalazioni di natura precauzionale rivolte agli enti istituzionali, circoscritte alla non chiara individuazione – da parte del gestore – delle cause effettive delle emissioni anomale precedentemente verificatesi, e non un giudizio sull’operato complessivo del gestore stesso.