Presidio e controllo del territorio: altri tre Comuni attivano il servizio degli ispettori ambientali di Sei Toscana

[2 novembre 2018]

Maggiore controllo del territorio, attività di informazione a cittadini e imprese e contrasto ai comportamenti scorretti, informare ed educare cittadini e attività economiche per una corretta gestione dei propri rifiuti e, al contempo, segnalare eventuali comportamenti scorretti. Sono questi i principali compiti dell’ispettore ambientale, la nuova figura che è operativa nei comuni di Pitigliano e Sorano. Le due amministrazioni comunali, in collaborazione con il gestore unico dei rifiuti Sei Toscana, hanno deciso di attivare questo nuovo servizio di presidio e controllo del territorio. Due ispettori ambientali di Sei Toscana si muoveranno nei prossimi mesi sui territori comunali per promuovere comportamenti corretti e per sensibilizzare e aiutare cittadini ed attività economiche ad adottare comportamenti più corretti nella gestione dei propri rifiuti. Dopo questa prima fase di dialogo e informazione, che proseguirà sino alla fine dell’anno, gli ispettori ambientali inizieranno anche un’attività più capillare di segnalazione di comportamenti scorretti per permettere agli organi competenti di sanzionare eventuali trasgressori. Gli ispettori ambientali si concentreranno principalmente sulle situazioni di abbandono dei rifiuti sul territorio o fuori dai cassonetti, conferimento errato nei contenitori per la raccolta differenziata, specialmente quella con il sistema di porta a porta, creazione di discariche abusive, potenziando i servizi di controllo e tutela ambientale in ottemperanza anche a quanto previsto dal regime sanzionatorio vigente. Nella loro attività di educazione e sensibilizzazione, gli ispettori ambientali consegneranno alle utenze, domestiche e non domestiche, dei materiali informativi con tutte le indicazioni utili per fare una corretta raccolta differenziata dei propri rifiuti. A Campiglia Marittima, dove il servizio è già attivo dallo scorso aprile, agli ispettori ambientali di Sei Toscana si aggiungeranno anche gli operatori dell’Associazione Ranger Toscana Onlus che con la loro attività contribuiranno ad aumentare il livello di sicurezza, decoro e presidio del territorio.