Provincia di Grosseto e Unicoop Tirreno insieme per dare un sostegno alle donne vittime di violenza

[25 febbraio 2014]

Supermercato Coop di via Emilia, a Grosseto. Due firme, quella di Leonardo Marras, presidente della Provincia e quella di Marco Lami, presidente di Unicoop Tirreno. Un unico scopo: intraprendere insieme percorsi formativi e di lavoro per le donne vittime di abusi e maltrattamenti. Il protocollo d’intesa mette su carta l’impegno dell’ente pubblico provinciale e della cooperativa di consumo verso azioni concrete per affrontare la spaventosa piaga sociale della violenza sulle donne.

Il coinvolgimento di Unicoop Tirreno segue la sperimentazione delle work experience, avviate con il protocollo d’intesa sottoscritto dalla Provincia di Grosseto nel giugno 2011 per l’attivazione di percorsi formativi integrati di utilità sociale, in favore di soggetti a rischio di esclusione sociale e lavorativa.

L’accordo tra Provincia e Unicoop Tirreno prevede l’attivazione di percorsi integrati per agevolare l’inserimento lavorativo e la riqualificazione professionale di donne vittime di violenza, accogliendo le proposte di tirocinio selezionate dalla rete territoriale e dagli enti competenti. La durata e il numero dei tirocini dovranno essere compatibili con l’organizzazione del lavoro della rete vendita di Unicoop Tirreno dell’area grossetana, nonché con i limiti posti dalla norma e dagli accordi sindacali in essere.

La Provincia di Grosseto garantirà misure di tutoraggio e accompagnamento durante il percorso di inserimento lavorativo, con l’aiuto di un tutor supervisore e la collaborazione dei referenti del centro antiviolenza e dei punti d’ascolto.

“Acquisire nuove competenze professionali – commenta Leonardo Marras, presidente della Provincia di Grosseto – può essere determinante per ricominciare a vivere e rompere con il passato. E’ questo il senso dell’iniziativa che l’amministrazione provinciale e Unicoop Tirreno hanno deciso di mettere in piedi, per aiutare le donne vittime di violenza. Perché il lavoro è senza dubbio un elemento fondamentale, per uscire dal vortice di violenze subite, per diventare economicamente autonomi e liberarsi da condizioni di ricatto e dipendenza dalla persona che esercita la violenza. La Provincia di Grosseto, attraverso il centro antiviolenza, agisce da anni per prevenire e contrastare la violenza di genere. Per l’esperienza maturata crediamo molto nell’efficacia del percorso avviato con Unicoop Tirreno.”

“Nel 2001 abbiamo adottato a livello nazionale un codice antimolestie per la tutela delle donne e degli uomini sul posto di lavoro– spiega Marco Lami, presidente Unicoop Tirreno – e dal 2010 una consigliera di fiducia si occupa dell’assistenza e del sostegno ai dipendenti vittime di molestie sessuali. A cornice di tutto ciò la Cooperativa, attraverso il proprio piano di responsabilità sociale d’impresa, promuove, in tutti i territori in cui è presente, progetti e campagne sul tema delle pari opportunità, dedicando particolare attenzione al contrasto della violenza di genere in tutte le sue rappresentazioni”.