Raccolta porta a porta: i nuovi servizi attivati da Sei Toscana partono con il piede giusto

[28 luglio 2017]

Sono partiti con il piede giusto i nuovi servizi di raccolta domiciliare (porta a porta e di prossimità) che Sei Toscana, in accordo con le Amministrazioni comunali e Ato Toscana Sud, ha attivato sul territorio in questi ultimi mesi. Dopo le attivazioni che, fra la fine del 2016 e i primi mesi di quest’anno, hanno interessato i comuni di Asciano, Lucignano, Pienza, Rapolano Terme e Torrita di Siena, nelle ultime settimane altri cinque comuni dell’Ato Toscana Sud hanno attivato o esteso il servizio di raccolta porta a porta. Due in provincia di Arezzo: Castiglion Fiorentino e Cortona; due in provincia di Grosseto: Castell’Azzara e Montieri e uno nel territorio senese: Chianciano Terme. A questi si aggiungeranno, entro la fine dell’anno, altri sei comuni (Capolona, Chiusi, Foiano della Chiana, Follonica, Gavorrano e Subbiano) che attiveranno o estenderanno nel proprio territorio la raccolta domiciliare. Come sempre, tutte le attivazioni sono state precedute da un’intensa e capillare attività di comunicazione promossa dal gestore insieme alle diverse amministrazioni locali, rivolta sia ai cittadini che alle utenze commerciali per dar modo a tutti di iniziare i nuovi servizi di raccolta con una coscienza più piena delle nuove modalità di conferimento dei propri rifiuti. Oltre agli incontri pubblici che sono stati promossi nelle città, nei paesi e nelle frazioni interessati dai nuovi servizi, sono stati distribuiti assieme ai kit per differenziare (mastelli e sacchi di diverso colore a seconda della tipologia di rifiuto da intercettare) anche i pieghevoli informativi con tutte le info utili al cittadino ed alle attività commerciali. Nonostante si registrino dati confortanti, non c’è però da abbassare la guarda e l’impegno dei cittadini nell’effettuare una corretta raccolta differenziata non deve cessare. Per effettuare una corretta raccolta differenziata e per raggiungere gli obiettivi prefissati sia in termini di quantità che di qualità dei materiali intercettati, è necessario che ognuno segua attentamente le indicazioni riportate nei materiali informativi. Attenzione dovrà essere messa anche nell’arginare alcuni comportamenti non corretti che talvolta vengono riscontrati, come gli abbandoni di sacchi nelle postazioni di cassonetti o ai bidoni stradali di prossimità. Per tutte le informazioni sui servizi di raccolta è sempre possibile rivolgersi al numero verde di Sei Toscana, 800127484, o visitare il sito internet www.seitoscana.it.