Riciclo, dati positivi in Toscana

[26 ottobre 2016]

Secondo l’ultimo rapporto Anci-Conai, i numeri dell’avvio a riciclo della nostra Regione sono molto vicini al raggiungimento dell’obiettivo indicato dall’Ue entro il 2020. La percentuale Toscana, che tra tutte le regioni ha un sistema di certificazione (tramite l’Agenzia regionale recupero risorse, Arrr) della raccolta differenziata sul territorio, è infatti del 41,78% a fronte del 50% richiesto dall’Europa. Un buon risultato reso possibile anche dagli impianti di Sienambiente grazie ai quali i rifiuti vengono preparati per il riciclo valorizzando in tal modo le raccolte differenziate. Altre 9 Regioni, hanno già raggiuto l’obiettivo del 50%, mentre al sud la situazione è più complessa. «Si conferma l’immagine di un Paese a due velocità, – spiega Filippo Bernocchi, delegato Anci a Energia e Rifiuti – con un Nord dotato di impianti più adeguati e di una maggiore sensibilità rispetto alla tematica” anche se “dal Sud arrivano segnali incoraggianti». Nel nostro paese cresce anche le raccolta differenziata, con un incremento che è circa il doppio rispetto all’avvio al riciclo: +3,32% rispetto al +1,77%.