Ridurre, riusare, riciclare, recuperare: così trecento bambini hanno imparato il percorso dei rifiuti

[7 giugno 2013]

Imparare a scuola come uno scarto domestico possa trasformarsi in risorsa . Aveva questo intento il progetto “Il percorso dei rifiuti” , voluto dall’assessorato all’istruzione della Provincia di Siena in collaborazione con Sienambiente e destinato al secondo ciclo delle scuole primarie del territorio provinciale per l’anno scolastico 2012/2013. Un progetto che prevedeva sia lezioni in aula che visite guidate all’impianto di selezione, compostaggio e valorizzazione delle Cortine, le une  e le altre curate dal servizio comunicazione di Sienambiente e dal personale tecnico specializzato addetto all’impianto.

Hanno aderito 17 classi di 9 scuole primarie (San Quirico d’Orcia, Colle Val d’Elsa, Siena, Abbadia di Montepulciano, Abbadia San Salvatore, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Pienza e Sinalunga) per un totale di oltre 350 persone tra ragazzi e insegnanti.

Le visite al complesso di Cortine si sono svolte nel periodo marzo/maggio 2013 ed hanno coinvolto circa 150 studenti.

“ E’ stata un’esperienza importante per tanti bambini che attraverso un linguaggio semplice hanno potuto far propri concetti abbastanza complessi – ha affermato l’assessore provinciale all’istruzione Simonetta Pellegrini –  Ringrazio perciò Sienambiente per lo splendido lavoro realizzato”.

Le visite erano strutturate in due momenti. Prima una lezione introduttiva in aula di circa un’ora sul funzionamento dell’impianto e sulla gestione dei rifiuti,  durante la quale sono stati approfonditi i concetti, non sempre semplici, di raccolta differenziata in relazione all’effettivo riciclo, partendo dalle cosiddette 4R (riduzione/riuso/riciclo/recupero). Alla forma della lezione frontale, si è preferita una forma più partecipata, privilegiando lo “scambio”. I ragazzi così hanno avuto modo di fare domande e veder soddisfatte le loro curiosità. Una seconda fase è stata la visita dell’impianto, in cui i ragazzi hanno potuto vedere con i propri occhi come vengono lavorati i rifiuti ed in particolare:  la selezione della frazione secca dei rifiuti indifferenziati per produrre combustibile per il termovalorizzatore (CDR); la preparazione al riciclo di tutti gli altri materiali provenienti dalle raccolte differenziate (carta, cartone, vetro, plastiche, alluminio e Tetrapak); il ciclo completo di maturazione del compost, dall’arrivo dei rifiuti organici fino alla completa trasformazione in ammendante, con la possibilità di osservare tutte le differenze di aspetto ed odore che il ciclo produce. A tutti i ragazzi è stata  consegnata una guida alla raccolta differenziata da usare sia a casa con i propri genitori che in aula per lavori di gruppo o approfondimenti. Alle scuole che non hanno partecipato alla visita è stato fornito  un video che mostra tutto il processo di lavorazione dell’impianto delle Cortine, oltre che del materiale informativo sulla raccolta differenziata.