Rio Macone di Fucecchio (FI): ARPAT è intervenuta, la soluzione è nelle mani degli enti competenti

[7 gennaio 2014]

L’articolo apparso su La Nazione Empoli il 2/1/2014, dal titolo “Nessun buon governo, ma sprechi e ritardi” riporta la posizione del capogruppo dell’opposizione al Comune di Fucecchio, che chiama in causa anche ARPAT.

Riguardo al punto dove si dichiara: Non va meglio a San Pierino dove con buona pace dell’Arpat e degli altri organi di controllo una vasta area della frazione scarica direttamente i reflui civili e forse anche industriali nel Rio Macone, una fogna a cielo aperto precisiamo che ARPAT in questi ultimi anni ha compiuto accertamenti riferendone l’esito al Comune di Fucecchio, al Circondario Empolese e Valdelsa ed ad Acque spa per quanto di rispettiva competenza e pubblicando le notizie sul proprio sito.

E’ inoltre coinvolta l’Autorità Idrica Toscana ex AATO 2 Basso Valdarno ed il Consorzio di Bonifica Val d’Era.

La situazione è nota: la fognatura pubblica che raccoglie i reflui domestici della zona di San Pierino recapita nel Rio Macone anziché all’impianto di depurazione.

Per la mancata autorizzazione allo scarico ARPAT ha elevato sanzione amministrativa a carico di Acque spa (trasgressore) e Comune di Fucecchio (obbligato in solido).

Per chiarezza, si sottolinea tuttavia che ARPAT è un organo di controllo e non ha i poteri per intervenire sul problema in termini risolutivi adottando i dovuti provvedimenti, che invece competono ad altri soggetti come il Comune, la Provincia, l’Autorità Idrica Toscana (AIT), Acque spa.

La soluzione sembra sia stata individuata nel convogliamento al depuratore dei suddetti scarichi fognari mediante estensione della rete fognaria in località San Pierino, la cui progettazione preliminare risale al 2010, con inizio lavori che era stato previsto nel 2013. Maggiori informazioni in merito potranno essere richieste al Comune di Fucecchio ed all’Autorità Idrica Toscana.

Riportiamo i riferimenti delle nostre precedenti notizie sull’argomento pubblicate sul nostro sito: