Siena, per l’Ispra è un’eccellenza ambientale

[19 marzo 2015]

La Provincia di Siena è segnalata nel “X° Rapporto sulla qualità dell’ambiente urbano” tra le province più virtuose d’Europa come la prima area vasta “Carbon free” di tutto il Vecchio continente. Nell’ottica della responsabilità di agire localmente per sconfiggere anche i problemi legati al pianeta, dopo aver verificato, a partire dal 2006, la buona situazione sui dati delle emissioni climalteranti, la Provincia ha effettuato un’analisi di fattibilità per il conseguimento dell’obiettivo di ottenere un territorio carbon free. Il progetto, supportato da un sistema di calcolo annuale delle emissioni e dalla sua certificazione ISO 14064, con una programmazione che prevedeva l’azzeramento del saldo delle emissioni, è stato inserito nella Dichiarazione ambientale e ha consentito alla Provincia di Siena di conseguire il prestigioso riconoscimento europeo “Emas Award”.
Il traguardo è stato raggiunto nel 2011. Il bilancio delle emissioni di gas serra viene elaborato annualmente secondo la metodologia internazionale Ipcc, redatto dall’Università degli Studi di Siena e certificato ISO 14064. Questo risultato, secondo l’Ispra, lo si deve anche ai molti progetti intrapresi dalla Provincia di Siena: oltre al mantenimento e allo sviluppo della geotermia si è puntato anche sul riutilizzo di energia da rifiuti urbani dopo raccolta differenziata spinta e sul biogas da discarica. La diminuzione delle emissioni di CO2 si deve anche alle attività di controllo di efficienza su tutti gli impianti termici del territorio, effettuata in collaborazione con l’Agenzia Provinciale per l’Energia, l’Ambiente e lo Sviluppo sostenibile e con molti manutentori con i quali è stato sottoscritto un Protocollo d’intesa per dare un servizio efficiente ai cittadini.
Anche Sienambiente, che gestisce gli impianti a servizio del ciclo dei rifiuti, ha partecipato a questo percorso riducendo del 20% la CO2 prodotta nelle proprie attività e implementando la produzione di energia da fonti rinnovabili.
Il bilancio delle emissioni di gas serra relative agli anni 2012 e 2013, è stato presentato lo scorso dicembre nella Casa dell’Ambiente.