Tetra Pak o Tetra Top (con la calotta staccabile): in ogni caso sempre nel multimateriale

[16 maggio 2014]

Da alcuni mesi sono in commercio nuove confezioni di cartoni per bevande ed alimenti, prodotte da Tetra Pak, che presentano un’importante novità: si tratta dei contenitori TetraTop con la calotta superiore in plastica, che può essere separata dal resto del contenitore con la sola pressione del pollice. Tale novità per la quale Tetra Pak si è aggiudicata anche l’Oscar dell’Imballaggio 2014, consente ai consumatori un’immediata separazione dei materiali post consumo ed è particolarmente importante nei territori in cui il tetrapak viene raccolto con la carta. In Toscana invece i cartoni per bevande e alimenti in poliaccoppiati sia Tetra Pak  sia di altre aziende, devono essere conferiti nei contenitori del multimateriale, sia interi sia con la calotta staccata: : entrambe le componenti vanno infatti inserite nel contenitore del multimateriale affinché siano riciclate efficacemente. L’impianto di selezione di Revet provvederà poi ad indirizzare i cartoni all’impianto Lucart di Lucca dove le fibre cellulosiche saranno divise dai flogli di alluminio e di polietilene, saranno riciclate e reimmesse in commercio nella linea di prodotti ‘Eco natural grazie’. Le calotte singole arrivate nell’impianto Revet saranno correttamente identificate tra gli imballaggi plastici misti (plasmix) e avviate a riciclo nell’impianto di Revet Recycling.