Tetrapak, Lucart e Revet insieme per il riciclo

[24 giugno 2015]

Un miliardo di contenitori di Tetra Pak recuperati in un anno dal gruppo Lucart nei suoi due impianti dedicati esclusivamente al riciclo dei cartoni per bevande in poliaccoppiati: quello di Grenoble in Francia e quello di Diecimo in provincia di Lucca. Proprio in quest’ultimo impianto Revet spedisce le balle omogenee di tetrapak selezionate nel proprio impianto dopo che i cittadini hanno correttamente conferito il tetrapak nei contenitori della raccolta differenziata multi materiale.

I risultati 2014  di Lucart sono stati presentati al convegno “L’economia circolare di Lucart. Fiberpack: l’evoluzione del riciclo”, organizzato all’Expo presso l’area espositiva “Waterstone by Intesa Sanpaolo” .

Questo innovativo processo di trattamento separa con precisione le fibre di cellulosa dal resto dei materiali, utilizzando una tecnologia che permette il recupero del 100% dei componenti dei cartoni per bevande. Dalle fibre di cellulosa Lucart ottiene il Fiberpack; il resto dei materiali, da cui si ricava l’AL-PE , è destinato alle industrie che producono manufatti per l’edilizia, elementi per l’arredo urbano e oggetti di uso comune.