Sei Toscana attiva un novo punto di raccolta dell’olio alimentare esausto

[4 maggio 2017]

Prosegue l’impegno di Sei Toscana, in collaborazione con le amministrazioni comunali, l’autorità di ambito e le aziende private del territorio, nell’allargare la rete di punti di raccolta dell’olio alimentare esausto (quello utilizzato in cucina per la preparazione del cibo) per mettere a disposizione degli utenti un servizio sempre più efficace rispondente alle esigenze della popolazione. Dopo le recenti attivazioni a Cortona (in provincia di Arezzo), Suvereto (in provincia di Livorno) e Pienza (in provincia di Siena), ieri è stato inaugurato il box Olly per la raccolta dell’olio a Torrita di Siena. Nel comune senese, che nelle prossime settimane vedrà anche l’attivazione della raccolta porta a porta, Sei Toscana e l’Amministrazione comunale hanno attivato il nuovo servizio (denominato progetto Olly®) per intercettare questo particolare rifiuto che, se non smaltito correttamente, può creare danni ambientali molto significativi: basta infatti un litro d’olio alimentare esausto per rendere non potabile un milione di litri d’acqua, una quantità che potrebbe dissetare circa 140 persone per 10 anni. Nel box automatizzato Olly®, posizionato in via Francia, a fianco della Casina dell’acqua, è possibile prelevare uno dei bidoncini gialli ermetici della capienza di tre litri da utilizzare per la raccolta. Quando il bidoncino sarà pieno di olio usato l’utente potrà riportarlo al box dove potrà reperirne uno vuoto e pulito. Eco.Energia, licenziataria dei prodotti Olly® e azienda cui Sei Toscana ha affidato il servizio per la provincia di Siena, si occuperà del ritiro, del lavaggio dei bidoncini e dell’avvio a recupero dell’olio raccolto. Attraverso il suo recupero, l’olio alimentare esausto può avere nuova vita nel biocarburante, con una riduzione del 70% delle emissioni di CO2 nell’atmosfera, nella cogenerazione, con lo sfruttamento dell’energia termica prodotta dal sistema, o nella produzione di bioasfalto. “Sei Toscana ha affidato la raccolta dell’olio alimentare esausto ad aziende specializzate – dice Roberto Paolini, presidente di Sei Toscana – e garantisce ai cittadini un servizio efficiente e con l’obiettivo di trasformare in risorsa qualcosa che, ancora oggi, viene considerato prevalentemente un rifiuto. L’attivazione del box faciliterà la raccolta dell’olio alimentare esausto e permetterà ai cittadini di avere a disposizione un servizio migliore. Un ulteriore passo in avanti per il Comune, in vista anche della prossima attivazione del porta a porta sul territorio. Da sempre il gestore guarda con grande interesse e favore ad ogni iniziativa come questa e il nostro obiettivo è quello di lavorare a fianco dell’Autorità di ambito e delle amministrazioni comunali per sviluppare ulteriori progetti in questa direzione. E’ da sottolineare che il costo del servizio non ha alcuna ripercussione sulla tariffa perché si remunera direttamente con la produzione di energia proveniente dall’olio raccolto”. L’olio alimentare domestico può essere conferito anche nei centri di raccolta e nelle stazioni ecologiche. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.seitoscana.it o chiamare il numero verde di Sei Toscana 800 127 484.