TOSCANA, GEOTERMIA: WEEK END DI ENERGIA E CULTURA CON GLI EVENTI ENEL GREEN POWER TRA PROVINCE DI SIENA E GROSSETO

[25 luglio 2014]

La Toscana geotermica propone una domenica all’insegna dell’energia e della cultura con due iniziative originali, a Radicondoli (Si) e a Prata nel Comune di Massa Marittima (Gr).

A Radicondoli, domenica 27 luglio, torna la “Centrale Aperta Enel Green Power” presso l’impianto geotermico “Nuova Radicondoli”, in località Canonica: appuntamento alle ore 17:30 con i tecnici Enel Green Power che guideranno i presenti alla scoperta della produzione di energia dal calore della terra. Alle ore 18:30 spettacolo teatrale per bambini “Il Gatto con gli stivali” a cura de “I Pupi di Stac, i Burattini di Firenze dal 1946” nell’ambito della rassegna itinerante “Radicondoli Festival”. Alle 19:30 chiusura con aperitivo geotermico e degustazione prodotti tipici del territorio offerti a tutti i partecipanti. La Centrale di Nuova Radicondoli è costituita da due gruppi con potenza installata complessiva di 40 MW.

Sempre domenica 27 luglio Prata, frazione di Massa Marittima, tornerà a rivestire i panni medievali per rivivere una tragedia collegata alla Pia dantesca:alle ore 18:00,con partenza dalle fonti monumentali di Prata, vi sarà infatti la rievocazione storica in costume medievale de “L’uccisione di Tollo da Prata”. L’iniziativa si articolerà in tre scene con danze e giochi e tutti gli spettatori in costumi medievali sono invitati ad unirsi al corteo, mentre gli altri potranno assistere lungo la strada all’originale sfilata che narra la morte di Bertoldo detto Tollo, signore di Prata che prese in moglie la senese Pia di Ranuccio Malavolti (nella quale alcuni identificano la Pia dantesca) e che, per la sua fedeltà a Siena, entrò in collisione con i tre nipoti figli del fratello Gherardo fino ad essere ucciso il 30 settembre 1285 sul sagrato della Chiesa di Prata, all’uscita della Messa, dai nipoti stessi aiutati da altri uomini d’arme tra cui pare ci fosse anche il famigerato Ghino di Tacco, signore di Torrita e di Radicofani. L’evento è organizzato dall’Associazione “Per Prata, tra passato e futuro” con la collaborazione di Enel Green Power presente nel territorio circostante con l’attività geotermica che in Toscana soddisfa il 26,5% del fabbisogno elettrico regionale.

“Questi appuntamenti – dichiara il Responsabile geotermia Enel Green Power, Massimo Montemaggi – ci vedono collaborare con le Istituzioni e con le Associazioni dei territori geotermici per creare occasioni di conoscenza e approfondimento della geotermia abbinate ad attività culturali. Energia, scienza, storia e cultura sono patrimonio della nostra Toscana e devono trovare momenti di incontro per uno sviluppo che sia proteso al futuro facendo tesoro e memoria di un passato da valorizzare”.