Sei Toscana potenzia la raccolta differenziata dell’olio alimentare esausto

[11 agosto 2017]

Prosegue l’impegno di Sei Toscana, in collaborazione con le amministrazioni comunali, l’Autorità di ambito e le aziende private del territorio, nell’allargare la rete di punti di raccolta dell’olio alimentare esausto (quello utilizzato in cucina per la preparazione del cibo) per mettere a disposizione dei cittadini un servizio sempre più efficace rispondente alle esigenze della popolazione. Negli ultimi mesi il gestore ha attivato il servizio di raccolta in altri tre comuni: Cortona (in provincia di Arezzo), Suvereto (in provincia di Livorno) e Pienza (in provincia di Siena). Un articolato e capillare sistema che è destinato a crescere ulteriormente in futuro grazie all’attivazione di nuovi punti di raccolta da parte delle aziende partner e l’apertura di altre strutture a servizio della raccolta differenziata come centri di raccolta e stazioni ecologiche. Proprio in quest’ottica, nelle prossime settimane il servizio sarà esteso anche nel comune di Piombino dove l’amministrazione ha aderito al progetto di raccolta differenziata presentato da Sei Toscana, assieme all’azienda Calussi cui il gestore ha affidato il servizio per i comuni della provincia di Grosseto e della Val di Cornia. Gli altri due partner privati che Sei Toscana ha scelto per il servizio sono Eco.Energia, per la provincia senese, e Casini per il territorio aretino.

Per conoscere tutti i punti di raccolta dell’olio alimentare esausto attivi nei comuni dell’Ato Toscana Sud è possibile consultare il sito www.seitoscana.it oppure chiamare il numero verde di Sei Toscana 800127484.