SEI Toscana sale in cattedra. Proseguono gli incontri di educazione ambientale nelle scuole delle province di Arezzo, Grosseto e Siena

[29 gennaio 2015]

SEI Toscana prosegue il suo lavoro di educazione ambientale negli istituti scolastici delle province di Arezzo, Grosseto e Siena. Tanti gli incontri che si sono svolti nelle ultime settimane in diversi comuni dell’area vasta dove opera il nuovo gestore dei rifiuti. Comprendere l’importanza e il valore della raccolta differenziata, conoscere il nuovo gestore, apprendere e diffondere le buone pratiche e formarsi una forte coscienza ecologica: questi i temi e gli obiettivi principali che hanno spinto SEI Toscana ad accogliere favorevolmente gli inviti di diversi istituti scolastici a tenere lezioni di educazione ambientale con i propri studenti. Del resto, responsabilizzare da subito al problema dei rifiuti significa iniziare un processo di educazione a comportamenti consapevoli e rispettosi della natura che faranno dei giovani alunni dei cittadini amanti della città e del territorio in cui vivono. In provincia di Grosseto, oltre alle lezioni nelle scuole primarie di Follonica, Massa Marittima e Orbetello, SEI Toscana ha accolto l’invito degli alunni della scuola media Dante Alighieri del capoluogo maremmano che stanno partecipando au “Campionati di giornalismo” promossu da La Nazione. Gli studenti hanno potuto rivolgere agli esperti di SEI Toscana alcune domande sulla gestione dei rifiuti ed intervistare il vice presidente della società, Roberto Valente, per scrivere poi due articoli che saranno pubblicati proprio dal giornale nelle prossime settimane. A San Casciano Bagni, Torrita, Radicondoli e Monteriggioni, nel senese, i ragazzi delle scuole coinvolte, oltre a seguire le lezioni organizzate da SEI Toscana, hanno visitato alcune strutture a supporto della raccolta dei rifiuti, come centri di raccolta e impianti di selezione. Incontri e lezioni anche nella provincia di Arezzo, a Civitella val di Chiana e Montevarchi. E proprio nel territorio aretino, SEI Toscana collabora con l’emittente Valdarno Channel TV per la trasmissione “Un pugno di rifiuti” cui partecipano le classi III delle scuole medie inferiori di Levane, Pergine, Montevarchi, Castelfranco, Laterina, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini. Durante il programma gli studenti sono chiamati a rispondere a domande sul tema del ciclo integrato dei rifiuti, in una sorta di gara “ecologica” fra le classi dei diversi istituti sempre all’insegna dell’ecologia e delle buone pratiche ambientali.