In Unicoop Tirreno meno infortuni e di minor gravità

[23 marzo 2016]

Nel 2015 i 112 punti vendita e i magazzini di Unicoop Tirreno hanno avuto un netto miglioramento negli indici degli infortuni sul lavoro passati da 1,46 del 2014 a 1,01 per l’indice di gravità mentre l’indice di frequenza è fortemente diminuito passando da 48,41 a 33,94.

L’indice di frequenza è dato dal rapporto tra numero degli infortuni e le ore lavorate (moltiplicato per un milione) mentre l’indice di gravità misura il rapporto tra giorni di infortunio e ore lavorate (moltiplicato per mille).

Di particolare rilevanza è il dato dei Supermercati con una rilevante diminuzione degli infortuni (indice di frequenza di 53,56 nel 2014, 39,15 nel 2015 mentre l’indice di gravità è calato da 1,37 a 1,23). Analogo trend positivo per i Minimercati che passano da un indice di frequenza di 33,50 del 2014 a 21,86 nel 2015 e un indice di gravità da 1,45 a 0,46 mentre gli Ipermercati passano come indice di frequenza da 50,18 a 36,81 e come indice di gravità da 1,65 a 1,05.

Osservando le cause di infortunio è rilevante la riduzione degli infortuni legati al taglio da coltello (da oltre 40 eventi nel 2014 a meno di 30 nel 2015) che rappresentano la maggioranza nella distribuzione commerciale.

Le positive statistiche 2015 sugli indici infortunistici nei punti vendita di Unicoop Tirreno rappresentano il coronamento di un impegno aziendale che dura da tempo. Sono dati di assoluto miglioramento rispetto agli anni precedenti in termini di riduzione degli eventi e della loro gravità: dal 2008 ad oggi è un trend costante di diminuzione degli infortuni sul lavoro che ha portato al dimezzamento degli indici di frequenza.

Pensiamo che l’adozione e la diffusione dei Manuali della Sicurezza abbia dato il principale contributo rendendo maggiormente cogenti le buone prassi di protezione insieme all’’azione formativa e informativa che ha portato maggiore consapevolezza sui ruoli e sulle responsabilità in ambito sicurezza sul lavoro. Importanti infine alcune azioni di attenzione all’ordine e alla tenuta degli ambienti di lavoro.

La sfida ora è rendere strutturale questo trend positivo migliorando gli indici, ma è una sfida che accogliamo confidando nell’adozione nel corso del 2016 del Sistema Gestionale della Salute e Sicurezza sul Lavoro di Unicoop Tirreno. Altra sfida è “ergonomizzare” (adattare il lavoro alla persona) adeguando i compiti lavorativi alle possibilità al fine di migliorare anche i risultati aziendali oltre che tutelare la salute delle persone tenendo conto delle tendenze all’uscita sempre più tardiva dal lavoro dovute all’innalzamento dell’età lavorativa.