Unieco Ambiente alla fiera ecomondo di rimini: Unica holding, convegno su bonifiche, procedura per la vendita

[5 novembre 2018]

La Holding ambientale di Reggio Emilia UNIECO AMBIENTE sarà presente ad ECOMONDO, la Fiera della green economy più importante d’Europa, in programma a Rimini dal 6 al 9 novembre prossimi, con un proprio stand (numero 80) al Padiglione B1, ed una serie di novità importanti: una conferenza stampa presentare la nuova immagine coordinata, nuovi  materiali e supporti (in 2 lingue) che saranno distribuiti e messi a disposizione di clienti e fornitori, il nuovo sito web www.uniecoambiente.it, l’account Twitter @unieco_ambiente, la nuova partnership con LEGAMBIENTE, le informazioni sul percorso di vendita avviato da «Unieco Societa’ cooperativa» in liquidazione coatta amministrativa, un convegno sul tema “Bonifiche e Amianto“ che si svolgerà presso la sala conferenze di Ricicla Tv nella Hall Sud, il 6 novembre dalle ore 14 alle ore 16.

Quest’anno l’invito è stato rivolto a tutti perché le novità che saranno presentate sono molto importanti per il presente ed il futuro di quella che è stata la Divisione Ambiente della ex Società cooperativa UNIECO.

Infatti oggi UNIECO HOLDING AMBIENTE di Reggio Emilia è diventata una holding privata, nata e cresciuta nell’ambito del movimento cooperativo emiliano, mache attraverso una trentennale esperienza nel settore rifiuti e bonifiche, ha guadagnato una delle prime posizioni tra i gruppi ambientali privati, per fatturato e risultati.

La propria filiera della sostenibilità, è strutturata in modo definitivo attraverso una ventina di imprese private o miste pubblico-private con sede in 5 regioni  (Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Puglia) controllate da Reggio Emilia dopo un processo di riorganizzazione societaria, ed impegnate nella gestione, trattamento, intermediazione di rifiuti speciali, nella bonifica e messa in sicurezza di siti inquinati, nel recupero e nella valorizzazione ambientale, nella produzione di energia da fonti rinnovabili, nonché nella raccolta e nella gestione dei rifiuti solidi urbani in particolare in Toscana.

Attraverso una CONFERENZA STAMPA che si terrà presso il proprio Stand nr. 80 nel Padiglione B1 l’Amministratore Delegato di UNIECO AMBIENTE Stefano Carnevali presenterà le novità della nuova holding, la nuova immagine coordinata, i nuovi  materiali e supporti (in 2 lingue) che saranno distribuiti e messi a disposizione di clienti e fornitori, il nuovo sito web www.uniecoambiente.it, l’account Twitter @unieco_ambiente, l’accordo di partnership con Legambiente per gli ECOFORUM sui RiIFIUTI, nonché le informazioni sul percorso di vendita avviato da «UniecoSocieta’ cooperativa» che  ha visto concludersi proprio in questi giorni il primo step con il bando per la manifestazione d’interesse rivolto alle imprese private e pubbliche.

Esperienza, competenza, capacità, affidabilità sono i capisaldi di un agire che ha consolidato ed ampliato in questi anni la filiera sostenibile di UNIECO AMBIENTE, operando con determinazione nella legalità e con una responsabilità sociale d’impresa verso le proprie risorse umane, i propri clientiefornitori, le istituzioni.

La Fiera Ecomondo sarà importante per UNIECO AMBIENTE anche per un altro appuntamento che si svolgerà presso la sala conferenze di Ricicla Tv nella Hall Sud il 6 novembre dalle ore 14 alle ore 16, un convegno dal titolo BONIFICHE ED AMIANTO – UN PARCO TECNOLOGICO PER L’INERTIZZAZIONE – QUALI STRATEGIE E OPPORTUNITA’ TRA PUBBLICO E PRIVATO, che sarà concluso da Alessandro Bratti direttore ISPRA, nel quale sono stati chiamati ad un confronto diversi interlocutori nazionali come Stefano CiafaniPresidente Nazionale Legambiente, Paolo Giovannini Presidente UNIRECUPERI (società della holding) Luca Marchesi, VicePresidente SNPA, Laura Tomassetti, Ricercatrice, Chicco Testa Presidente Fise AssoAmbiente, il Generale Giuseppe Vadala’, Commissario di Governo per la bonifica dei siti contaminati.

Il convegno si aprirà con una presentazione del progetto di PARCO TECNOLOGICO per l’inertizzazione dell’amianto da parte di Alessandro Brighetti Direttore Area Rifiuti Industriali UNIECO HOLDING AMBIENTE e della Prof.ssa Gigliola Lusvardi,. Responsabile del progetto “Tecnologia Trattamento Rifiuti Contenenti Amianto” avviato ad inizio 2018 da UNIMORE con il MINISTERO dell’AMBIENTE.